Nuoto, Paolo Barelli: “Chi non è in regola col protocollo è giusto che paghi”

Sono in corso controlli da parte dei Nas dei Carabinieri in palestre e piscine di tutta Italia 

Torna a parlare all’ANSA il presidente della Federnuoto, Paolo Barelli, che qualche giorno fa già aveva rilasciato una dichiarazione poche ore dopo la pubblicazione del nuovo DPCM emanato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, rimarcando che le Società di Nuoto si erano da tempo adeguate ai nuovi protocolli per contenere l’emergenza Covid-19.

Avuta la notizia che sono in corso controlli da parte dei Nas dei Carabinieri in palestre e piscine di tutta Italia, il numero uno di Federnuoto si è mostrato propenso a queste attività ispettive, dirette a verificare l’attuazione dei protocolli anti covid negli impianti sportivi.

“Noi dello sport siamo contenti di questa attività perché improntati alla lealtà e al rispetto delle regole. Se poi dovesse emergere qualche singolo non a posto con le norme, è giusto che paghi. Naturalmente, da cittadini, ci aspettiamo che gli stessi controlli vengano effettuati in cinema, teatri, ristoranti…”

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.