holly-barratt-33-anni-vince-50-farfalla-diventa-campionessa-australiana-piu-anziana-di-sempre

Holly Barratt, a 33 anni vince i 50 farfalla, campionessa australiana più anziana di sempre

Cate Campbell vince i 50 stile, Ariarne Titmus tripletta nel mezzo fondo, terminati gli Australian Swimming Championships, banco di prova per i Trials australiani di giugno

Una statuaria Holly Barratt è riuscita ad aggiudicarsi il titolo australiano dei 50 farfalla per il terzo campionato di seguito alla veneranda età di a 33 anni.

Un’impresa non da poco per l’atleta che ha trionfato in 25”75, crono che le ha permesso di diventare non solo la campionessa australiana meno giovane di sempre, ma anche la quinta performer al mondo di questa stagione.

“Sono passata da atleta più anziana della squadra nazionale a campione nazionale più anziana della storia – ha commentato Holly BarrattCosa posso farci se la mia età mentale non corrisponde?”

Un pensiero analogo a quello che ha espresso poche settimane fa Femke Heemskerk che a 34 anni si è qualificata per la sua quarta olimpiade in carriera – clicca qui per saperne di più.

Il tempo è davvero eccezionale se si considera l’età dell’atleta, ma anche il fatto che la sua connazionale Brianna Throssell, 25 anni, ha nuotato la finale dei Mondiali di Gwangju in 26”11 chiudendo ottava.

Gli altri tra i migliori risultati

Nell’ultima giornata degli Australian Swimming Championships che si sono conclusi nella notte italiana andati di scena nel Gold Coast Aquatic Centre, banco di prova per gli australiani in vista dei Trial in programma a giugno, spicca anche Cate Campbell.

L’Australian Dolphin e tripla olimpionica ha conquistato la sua settima corona nei 50 stile libero nuotando in 24”28, a 11 centesimi dal suo migliore stagionale che è secondo crono mondiale dell’anno dietro la svedese Sarah Sjostrom.

Finale frenetica animata dal testa a testa con Emma McKeon, argento in 24”39, in cui il podio è stato completato dall’altra Campbell, Bronte, con 24”75.

“Quando nuoti un 50 è quasi come partecipare a una lotteria e stare a guardare cosa succederà – ha dichiarato Cate Campbell – Se torno indietro e guardo le vecchie gare, per me è stata una parte importante: i 50 si vincono e si perdono per centesimi di secondo, quindi anche se riesco a staccare dal blocco di partenza qualche centesimo più velocemente, allora è una vittoria”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387
cate-campbell

Da evidenziare tra i migliori anche Ariarne Titmus che ha completato il tris del mezzo fondo vincendo anche gli 800 stile libero dopo aver fatto suoi i 200 e 400 stile.

ariarne-titmus-800-stile

La ventenne, reduce da un infortunio che l’ha tenuta ferma a lungo, ha chiuso in 8’23”13 siglando il quarto crono mondiale stagionale.

Triplo titolo nazionale anche per Kyle Chalmers che dopo i 100 e 200 stile libero ha vinto anche i 50 con il crono di 22”30.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine