stato-emergenza-covid

Stato Emergenza Covid non verrà prorogato, stop a Green Pass e Mascherine

Cosa cambia per le piscine dal 1° aprile con l’annuncio del premier Draghi

Lo Stato Emergenza Covid non verrà prorogato oltre l’attuale scadenza fissata al 31 marzo 2022 e con lo stop all’emergenza decadranno gradualmente anche le norme e obblighi anti Covid.

Lo ha annunciato ieri il premier Mario Draghi a due anni dall’esplosione della pandemia. 

La situazione epidemiologica è in forte miglioramento grazie al successo della campagna vaccinale – ha dichiarato Draghi – Il calo dei contagi consente al governo di rimuovere le restrizioni residue alla vita di cittadini e imprese”

Dopo il 31 marzo non verrà più osservato il sistema delle zone colorate in base ai contagi e alle terapie intensive impegnate, non esisterà più possibilità di DAD e saranno eliminate le quarantene da contatto.

Cesserà l’obbligo dell’utilizzo di mascherine, sia all’aperto che al chiuso e poco per volta decadrà anche il Green Pass e il Green Pass Rafforzato.

Le prime attività a cui sarà possibile accedere senza Certificato Verde saranno quelle all’aperto: fiere, sport, feste e spettacoli.

La fine dello stato di emergenza comporterà lo scioglimento della struttura emergenziale, del Comitato Tecnico Scientifico che ha supportato e indirizzato il Governo nell’adozione delle norme anti-Covid e l’abbandono dello smart working nel pubblico e nel privato, a meno di accordi aziendali/individuali.

Secondo le previsioni (non ancora definite e ufficializzate) della nuova Road Map, il Green Pass al chiuso dovrebbe essere abolito a partire dal mese di maggio.

Cosa cambia per le piscine con il termine dello stato di emergenza Covid?

Con la fine dello Stato Emergenza Covid, anche nelle piscine si tornerà gradatamente alla normalità, con l’abolizione di tutte le regole e restrizioni attualmente in vigore.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Non servirà più il Green Pass Rafforzato, ad oggi necessario per gli utenti per entrare in piscina anche in zona bianca, così come per accedere a Palestre, Calcetto e in generale Centri Sportivi (anche solo per accedere agli spogliatoi).

Il Green Pass Rafforzato, che ricordiamo si ottiene dietro vaccinazione o guarigione da Covid, non sarà più richiesto neanche nei Centri Benessere e Termali, o all’interno di strutture ricettive (hotel), musei, cinema, parchi tematici e di divertimento.

Il pubblico inoltre potrà accedere alle piscine per assistere agli allenamenti o alle competizioni, senza limiti di capienza e senza dover esibire alcun tipo di Certificazione Verde.

I Gestori di Piscine non saranno più tenuti al tracciamento di tutte le persone che a diverso titolo accedono alle strutture.

Il possesso della Certificazione Verde, ad oggi è richiesto anche per gli atleti agonisti o di rilevanza nazionale che accedono ai servizi e attività per i quali la normativa lo prevede.

Dopo la scadenza dello Stato di Emergenza, questi atleti non saranno dunque più tenuti all’esibizione del Green Pass per accedere agli impianti natatori.

Inoltre le piscine non dovranno più determinare il numero massimo di persone che possono essere presenti in contemporanea all’interno della struttura entro i 12 mq per persona (al chiuso) e non dovranno tener conto della densità di affollamento in vasca, calcolata ad oggi con un indice di 5 mq di superficie di acqua a persona.

Ambito competizione

Ad oggi gli atleti che vogliono partecipare a eventi di Nuoto, Nuoto di fondo, Tuffi e Nuoto per Salvamento, Agonistici e Master, devono essere in possesso di Super Green Pass.

Stesso discorso per lo Staff Tecnico delle società, i Giudici Arbitri, i Delegati/Commissari e membri della Giuria designati, i cronometristi e gli addetti alla sicurezza e del pubblico se previsti.

Con lo stop allo Stato Emergenza Covid, in tutte le competizioni dopo il 31 marzo, agli atleti non dovrebbe essere più richiesto il Super Green Pass, ma in questa fase, il condizionale è d’obbligo.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine