marco-de-tullio-padrone-dei-200-stile

Marco De Tullio padrone dei 200 stile, “Ho una mentalità più competitiva e non ho mai nuotato meglio”

Agli Assoluti vittorie liberatorie di Restivo e Codia e un altro Record del baby fenomeno Galossi

Marco De Tullio si prende la scena della penultima serata dei Campionati Italiani Assoluti di Nuoto primaverili trionfando in una bella finale dei 200 stile libero maschile.

L’atleta del Circolo Canottieri Aniene mette in campo un’ottima gestione gara (25″30/27″01/27″48/26″50) e soprattutto offre una bella e fluida nuotata, che lo porta a chiudere davanti a tutti in 1’46”29, ottava prestazione mondiale stagionale.

Niente pass per i mondiali, fissato a 1’46”0, ma il biglietto per Budapest è stato in realtà già staccato dal barese allenato da Christian Minotti, nei 400 stile libero della prima giornata.

Sono molto contento di questo titolo e mi fa piacere ricevere complimenti sulla nuotata – ha dichiarato De Tullio ai nostri microfoni – È una cosa a cui tengo molto, visto che non sono altissimo, cerco di fare molta attenzione alla tecnica ogni giorno durante gli allenamenti e sono riuscito a mettere in pratica ciò che avevo provato.

Avevo preparato una gara di attesa perché sapevo che gli altri sarebbero passati più forte, ma sapevo che se restavo al loro costume, ce la potevo fare”

marco-de-tullio-gabriele-detti-stefano-di-cola-200-stile-nuoto

Ho tirato fuori un po’ di cattiveria e ce l’ho fatta. In questi mesi ho maturato una mentalità molto diversa, più competitiva, anche grazie al gruppo con cui mi alleno che vanno tanto forte. Ogni giorno è una sfida continua e questo aiuta per fare bene in gara.

Sentivo di poter fare bene, anche dopo il 400 della prima giornata, ci tenevo a migliorare il mio personale. Avevo sensazioni ottime, credo di non aver mai nuotato così bene”

Sul podio con lui, salgono Gabriele Detti, Centro Sportivo Esercito In Sport Rane Rosse, con 1’47”50 e Stefano Di Cola, Marina Militare e Circolo Canottieri Aniene, con 1’47”55.

Stefano Ballo completa il quartetto qualificando la 4×200 stile libero per i Mondiali di Budapest: l’atleta del CS Esercito e Time Limit ferma il crono a 1’47”75 prenotando anche lui il biglietto per l’Ungheria.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Nella finale B cade il Record Italiano Junior e Record Italiano Ragazzi ancora per mano del baby fenomeno romano Lorenzo Galossi.

marco-de-tullio-vola-ai-mondiali-galossi-straripante-con-record-europeo-junior-400-stile-da-favola

Il 15enne delCircolo Canottieri Aniene ferma il crono a 1’48”26, migliorando il suo Record Ragazzi di1’49”27 e il vecchio Record Junior di Andrea Mitchell D’Arrigo con 1’48”28 del 2013.

Le altre gare di oggi nello Stadio del Nuoto di Riccione

I 100 farfalla maschile hanno visto trionfare Piero Codia che ha tirato fuori una bella prestazione ritornando sul gradino più alto della specialità.

L’atleta del Centro Sportivo Esercito e Circolo Canottieri Aniene ha nuotato in 51”65, seguito sul podio da Federico Burdisso, Centro Sportivo Esercito e Aurelia Nuoto, con 52”04 e Matteo Rivolta, Fiamme Oro e Circolo Canottieri Aniene, con 52”16, mantenendo lo stesso ordine delle qualifiche del mattino.

Oggi ho messo in acqua tutta la mia esperienza di questi anni e la voglia di vincere e di far bene – ha dichiarato Codia – È stata una bella battaglia e una vittoria che mi trasmette morale, sono molto contento. Ci voleva dopo un 2021 che mi ha lasciato l’amaro in bocca per la mancata qualificazione alle Olimpiadi”

marco-de-tullio-piero-codia-100-farfalla-nuoto

Nessuna variazione rispetto a quanto visto stamattina anche nella finale dei 100 dorso femminile, vinta da Margherita Panziera, Fiamme Oro e Circolo Canottieri Aniene, con 1’00”25, seguita sul podio da Silvia Scalia, Fiamme Gialle Nuoto e Circolo Canottieri Aniene, con 1’00”33 e Federica Toma, Centro Sp.vo Carabinieri e In Sport Rane Rosse, con 1’00”90.

La condizione in questo momento non è delle migliori, ma lo sapevo ed é un peccato non poter andare più forte di così – ha dichiarato Margherita Panziera – Sono comunque contenta per il titolo, battere Silvia oggi non era semplice”

Con iI crono di Codia nei 100 farfalla e Panziera nei 100 dorso, si completano anche le staffette miste per i Mondiali, con conquistano il pass.

I 200 dorso maschile vanno a Matteo Restivo, Centro Sp.vo Carabinieri e Rari Nantes Florentia, che mette la mano davanti a tutti in 1’57”56, seguito sul podio da Lorenzo Mora, GS VV.F. Fiamme Rosse e Amici Nuoto VVFF Modena, con 1’57”71 e Jacopo Bietti, Circolo Canottieri Aniene, con 1’58”94.

Sono molto contento, perchè questa vittoria ci voleva proprio – ha dichiarato Restivo – Ho dedicato lo scorso anno allo studio più che al nuoto. Adesso ho la testa più libera e sto tornando a nuotare su buoni livelli”

marco-de-tullio-matteo-restivo-nuoto

Vittoria di testa nei 200 farfalla donne di Ilaria Cusinato, Fiamme Oro e Team Veneto, che fa suo il titolo di un Assoluto a cui non doveva partecipare, segnando 2’10”39, seguita da Alessia Polieri, Fiamme Gialle Nuoto e Imolanuoto, 2’11”41 e Stefania Pirozzi, Fiamme Oro e Circolo Canottieri Napoli, con 2’12”57.

Trionfo senza pass mondiale anche nei 200 rana maschile vinti da Luca Pizzini, Centro Sp.vo Carabinieri e Fondazione Bentegodi, il miglior crono con 2’10”98, seguito da Alessandro Fusco, Fiamme Gialle Nuoto e Circolo Canottieri Aniene, con 2’12”27 e Andrea Castello, Centro Sportivo Esercito e Imolanuoto, con 2’12”39.

Il tempo ovviamente non è granché, il crono per i mondiali è lontano – ha dichiarato Pizzini – Ho accusato un po’ di tensione prima della finale. Dedico questa vittoria a tutte le persone che mi sostengono da sempre”

Il titolo italiano dei 50 stile libero va a Silvia Di Pietro, Centro Sp.vo Carabinieri e Circolo Canottieri Aniene, con 25”10, 13 centesimi più rispetto alle qualifica di questa mattina, davanti alla pugliese Chiara Tarantino, Fiamme Gialle Nuoto, con 25”42 e alla partenopea Viola Scotto Di Carlo, Napoli Nuoto, con 25”52.

Ho nuotato meglio stamattina, più distesa – ha dichiarato Silvia Di Pietro – Credo di aver sbagliato la partenza e di aver perso tanto lì. Stamattina era un buon tempo, segno che nelle braccia ce l’ho. Per adesso prendiamo questo titolo e pensiamo al 50 farfalla di domani”

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per gli Orari di tutte le Gare e per il Programma Orario delle Premiazioni

Clicca qui per L’Elenco Iscritti Campionati Italiani Assoluti primaverili 2022

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine