memorial-bettiol-record-mondiale-monica-coro-100-rana

Memorial Bettiol straripante, emozioni e record in ricordo di Andrea!

Record Mondiale di Monica Coro’, Record Europei per Luca Di Iacovo e Silvia Parocchi e ancora tanti Record Italiani

Il Memorial Bettiol è diventato a tutti gli effetti un evento che va ben oltre il Nuoto Master e la conferma arriva dalla due giorni di gare disputate venerdì e sabato 20 e 21 maggio.

Due splendide giornate di sole, durante le quali oltre le tantissime gare disputate per il Circuito Supermaster FIN, la manifestazione organizzata per la 22esima edizione dalla Natatorium Treviso ha fatto emozionare per il suo modo intenso di ricordare Andrea Bettiol, un atleta della società trevigiana scomparso prematuramente all’età di 27 anni nel giugno del 2000.

E chi è stato presente nella piscina olimpionica del Centro Natatorio Comunale di Treviso, lo ha avvertito in maniera forte e nitida.

Organizzare una manifestazione come la nostra richiede sempre grande impegno, responsabilità e continua volontà di crescere, migliorarsi e rinnovarsi – spiega Martina Benetton a Swim4Life Magazine – Tutto parte ben prima rispetto a ciò che si vede poi in vasca e come spesso accade, il successo è un lavoro di squadra! Fin dalle prime ore di apertura delle iscrizioni, abbiamo capito che eravamo molto ricercati e abbiamo lavorato per accontentare tutte le richieste che arrivavano, lavorando al minuto sulle tempistiche della manifestazione per trovare posto a tutti”

memorial-bettiol-martina-benetton

Siamo molto felici di aver ritrovato tanti amici master, provenienti da tutta Italia, al nostro Memorial prosegue Martina Benetton Tutta gente di sport, piena di entusiasmo e sorrisi, più o meno in forma che fossero, ma con la voglia di esserci, finalmente in un clima di quasi libertà, senza mascherine, senza controllo temperatura, green pass, registri, sessioni separate e addirittura con il pubblico a tifare e condividere queste giornate! Anche il ritorno delle staffette è stato molto apprezzato e vissuto nel pieno dello spirito master, reso poi più dolce dai premi finali, ovvero scatole di caramelle da condividere in squadra”

Un evento straripante, con emozioni e tantissimi record infranti, il modo migliore per ricordare Andrea in due giornate di nuoto e di festa.

Come da tradizione, gli organizzatori istituiscono un momento commemorativo che condividono insieme a tutti i partecipanti ed ogni anno cercano di renderlo unico con qualcosa di speciale.

Quest’anno al termine dei brani suonati con violino e chitarra in ricordo di Andrea, hanno offerto uno spettacolo con le bolle di sapone.

Quest’anno ci siamo affidati al potere delle bolle di sapone – spiega Martina Benetton – Con leggerezza e un po’ di magia hanno allontanato per un po’ pesi e pensieri di ognuno, dando una carica di emozioni ed energia. Speriamo sia piaciuto”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387
memorial-bettiol-2022

L’energia sprigionata da chi ha organizzato questo evento è arrivata sicuramente nei cuori di tutti, perfino di chi non ha potuto esserci e ha avuto modo di guardare soltanto le foto e i video pubblicati sulla pagina Facebook della Natatorium Treviso.

Cerchiamo di dare agli atleti sempre il massimo possibile e speriamo il prossimo anno di avere ancora più partecipanti con noi – conclude Martina Benetton – Chi ci è venuto a trovarci per la prima volta, è tornato a casa piacevolmente sorpreso e speriamo che il passaparola porti tutti i nuotatori italiani a provare, almeno una volta, il nostro Memorial. E ditelo agli scettici: l’acqua non era fredda! Un infinito grazie a tutti gli atleti che hanno partecipato al meeting e a tutti noi dello staff che l’hanno reso possibile”

memorial-bettiol-nuoto

Un bouquet di fiori appoggiato su uno dei blocchi di partenza della piscina per ricordare Andrea e la pioggia di record hanno fatto il resto.

Ben 811 gli atleti partecipanti in rappresentanza di 88 squadre provenienti da tutta Italia, per un totale di 1552 gare individuali disputate e 93 staffette.

La pioggia di record è iniziata fin da subito con il Record Italiano della 4×200 femminile M100-119 della Montenuoto formata da Benedetta Basso, Angela Bordigon, Francesca Panziera e Beatrice Barcellona che hanno segnato 9’33”57 migliorando il 10’03”74 detenuto dalla stessa società dal 2020.

memorial-bettiol-record-montenuoto-4x200

Stefano Dieterich ha poi messo a segno il Record Italiano dei 100 stile libero Master70 segnando 1’08”71 cancellando il compagno di squadra della DLF Nuoto Livorno Ilio Barontini con 1’09”84 del 6 giugno 2021.

Dieterich ha raddoppiato poi nelle gare del sabato con il Record Italiano dei 50 farfalla, nuotando in 32”30 cancellando Antonio D’Oppido con 34”11 del 2015.

memorial-bettiol-record-stefano-dieterich

L’exploit arriva però dalle bracciate di Monica Coró che ha migliorato il suo Record Mondiale Master60 dei 100 rana.

L’atleta della UOEI Candido Cabbia ha nuotato in 1’23”04 togliendo 3 centesimi al crono siglato lo scorso febbraio ai Regionali Veneto.

Ad aumentare l’importanza della prima sessione di gara, il Record Europeo di Luca Di Iacovo nei 1500 stile libero.

memorial-bettiol-record-luca-di-iacovo

L’atleta Master55 della Rari Master Pesaro, ha fermato il crono a 18’00”10 cancellando il 18’05”10 del portoghese Jose Freitas del febbraio 2018 e il Record Italiano di 18’11”30 di Gianluca Sondali fatto a inizio stagione.

I nuovi primati sono arrivati però anche nella giornata seguente, con Silvia Parocchi che ha ulteriormente impreziosito l’evento con il Record Europeo Master55 dei 100 farfalla.

L’atleta della Molinella Nuoto ha nuotato in 1’11”89 cancellando la spagnola Maricam Navarro con 1’12”25 del 2016 e il Record Italiano di Daniela Pedacchiola con 1’12”77 del 2018.

A lei si è aggiunta Monica Vaccari, M60 della Padovanuoto, con il Record Italiano di 1’18”34 nei 100 farfalla, con il quale ha cancellato Tullia Givanni con 1’21”30 della scorsa stagione.

memorial-bettiol-record-monica-vaccari

A completare la festa, la società che l’aveva aperta il venerdì nella prima gara del programma, la Montenuoto, che ha stabilito il Record Italiano della mistaffetta 4×100 stile libero M100-119 con Francesco Pellizzari, Matteo Rudelli, Francesca Panziera e Beatrice Barcellona.

memorial-bettiol-record-montenuoto-4x100

I quattro atleti hanno fermato il crono a 3’58”01 depennando la ESC Brescia con 3’59”39 del 2017.

Nella classifica società, ha trionfato la Acquaviva 2001, seguita da UISP Nuoto Cordenons e Nuotatori Padovani, ma nella classifica felicità, hanno vinto tutti!

Clicca qui per i risultati completi del Memorial Bettiol 2022

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine