Il Nuoto migliora la vita sessuale, lo dice una ricerca scientifica americana

Gli atleti Master in particolare, che competono a qualsiasi età, traggono vantaggi per i propri rapporti sessuali dall’attività sportiva che praticano in piscina

Il Nuoto migliora la vita sessuale, è quanto emerge da uno studio pubblicato recentemente sull’International Journal of Sexual Health, che ha scoperto che gli atleti che praticano nuoto a livello competitivo, in particolare gli atleti Masters, ottengono benefici per la propria vita sessuale a qualsiasi età.

L’argomento, trattato nella sezione Masters di USA Swimming, mette in evidenza ancora una volta quanto sia importante praticare nuoto a qualsiasi età.

Il nuoto è notoriamente uno scudo che protegge la nostra salute e mantiene la nostra macchina attiva e brillante nel tempo, ma adesso sappiamo che ci aiuta anche per quanto riguarda la vita sessuale.

Mediamente le persone fanno meno sesso man mano che vanno avanti con l’età e questa è una conseguenza della diminuzione del testosterone, uno dei principali driver ormonali del desiderio nelle persone, dai 40 anni in poi.

Lo stress quotidiano dovuto agli impegni di lavoro e di famiglia a cui tutti siamo più o meno sottoposti contribuisce indubbiamente al calo del testosterone e inoltre contribuisce ad abbassare le difese immunitarie.

Il Nuoto migliora la vita sessuale, lo dice una ricerca scientifica americana

Lo studio scientifico americano, condotto dal professor Hirofumi Tanaka presso il dipartimento di kinesiologia ed educazione sanitaria dell’Università del Texas, dimostra in particolare che restare attivi sessualmente aiuta a restare in salute anche sotto l’aspetto cardiovascolare.

Lo studio scientifico dimostra che la disfunzione erettile è stata proposta come un segnale premonitore di malattie cardiache e lo stesso vale al contrario: poiché l’esercizio fisico regolare promuove la salute del cuore e dei vasi, aiuta anche a scongiurare problemi in camera da letto.

Lo studio scientifico è stato condotto con il contributo di circa duecento nuotatori, che hanno riportato tassi significativamente più bassi di problemi fisiologici legati alle prestazioni sessuali.

I risultati hanno dimostrato che le donne che praticano nuoto per sei o più ore alla settimana, fanno tanto sesso quanto i loro colleghi maschi.

nuoto-migliora-la-vita-sessuale
Il Nuoto migliora la vita sessuale, soprattutto agli atleti Masters!

Lo studio scientifico afferma inoltre che in particolar modo, la maggior parte delle atlete Masters dimostra una maggiore soddisfazione sessuale rispetto alle donne che non praticano sport.

Sempre secondo lo studio scientifico, l’attività sessuale regolare, intesa come rapporto sessuale in maniera ampia e che quindi può includere baci, abbracci e altre effusioni sessuali, gioca un ruolo fondamentale nella qualità della vita, soprattutto con l’avanzare dell’età. 

Il sesso, se fatto regolarmente, aiuta anche sotto l’aspetto psicologico e consente alle coppie di mantenere l’intimità e una convivenza significativa.

Gli atteggiamenti sessuali orientati positivamente negli atleti Masters potrebbero derivare da una migliore immagine estetica – afferma lo studio scientifico – Gli individui con una maggiore soddisfazione corporea hanno esperienze sessuali più frequenti, si impegnano in una gamma più ampia di attività sessuali, si sentono più desiderabili sessualmente e riferiscono meno difficoltà sessuali rispetto a quelli con minore soddisfazione del proprio aspetto, sia negli uomini che nelle donne”

Due nuotatrici Master che hanno chiesto di essere identificate solo con il loro nome concordano con la tesi di Tanaka. 

Lynn, 55 anni, afferma che iniziare la giornata in piscina la fa sentire forte, piena di energia e con un senso di realizzazione. 

Quando mi sento bene, tutto è possibile, il che sicuramente avvantaggia mio marito – afferma invece Rae, 57 anni – La grazia con cui sono in grado di nuotare mi permette di sentirmi attraente oltre la piscina. L’onestà e l’apertura con cui mi avvicino al sesso derivano dal sentirmi sicura del mio corpo”

I nuotatori sono unici, in quanto partecipano al loro sport quasi nudi. Gli slip, dopotutto, lasciano poco all’immaginazione. 

Presentarsi sul piano vasca della piscina con abiti succinti, forse ci aiuta a superare noi stessi”, dice Tanaka sorridendo.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights