italia-argento-europei-nuoto-otopeni-staffetta-4x50-stile-libero-mix

Italia ancora d’argento agli Europei di Nuoto con la staffetta 4×50 stile libero mix!

Il quartetto Azzurro conquista la 13esima medaglia a Otopeni

Italia ancora d’argento ai Campionati Europei di Nuoto in vasca corta di scena in Romania, una tendenza forte in questa 22esima edizione dell’evento continentale in vasca da 25 metri, che vede gli Azzurri a quota 13 medaglie, dieci delle quali d’argento, alle quali si somma un oro e due bronzi.

Stavolta il podio lo conquista la staffetta 4×50 stile libero mix, che conferma un altro trend interessante di questi Campionati, che vede l’ Italia impeccabile nelle finali di squadra.

Tre cambi rispetto al quartetto delle qualifiche di stamattina, con Alessandro Miressi, Lorenzo Zazzeri e Silvia Di Pietro al posto di Leonardo Deplano, Giovanni Izzo e Sara Curtis.

Ai blocchi di partenza della 4×50 stile libero mista, argento in carica, apre proprio il piemontese delle Fiamme Oro e Centro Nuoto Torino, che da fermo stampa un bellissimo 20”87 alle spalle di uno scatenato Ben Proud che sigla 20”39 in prima frazione.

Al cambio si lancia Lorenzo Zazzeri, che offre una bella prova in 20”48 con l’ Italia sempre seconda ma con la Francia che prova a mordere le gambe degli Azzurri.

Parte Jasmine Nocentini, sorpresa positiva di questi Europei, che mette in scena un altro numero dopo quelli offerti poco prima nelle qualifiche dei 50 rana e quello nella 4×50 stile libero femminile.

L’atleta che studia e si allena negli Stati Uniti, stampa un lanciato da 23”39 nonostante nuoto fianco a fianco con la terribile Anna Hopkin che nuota in 22”95.

La chiusura spetta a Silvia Di Pietro, che brilla e difende con le unghie e con i deti la seconda postazione nuotando in 23”54 per il complessivo1’28”28 che migliora anche il Record Italiano di 1’29”22 detenuto da Luca Dotto, Marco Orsi, Erika Ferraioili e la stessa Silvia Di Pietro dai Mondiali di Doha 2014.

italia-argento-europei-nuoto-staffetta-4x50-stile-libero-mix

È andata più che bene, ho fatto il mio migliore dopo le semifinali dei 100 stile libero – ha dichiarato Alessandro Miressi – Sono contento

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Non mi aspettavo quest’altra medaglia – ha dichiarato Jasmine Nocentini –Questo Europeo è stato molto divertente

Ci siamo divertiti, sapevamo che la Gran Bretagna fosse la rivale principale e non era scontato lasciare indietro la Francia – ha dichiarato Silvia Di Pietro – È stata una bella staffetta

Questo argento è stato un bel modo per chiudere il mio Europeo – ha dichiarato Lorenzo Zazzeri – Sono molto contento, volevamo andare forti e ci siamo riusciti

Oro alla Gran Bretagna che nuota il Record dei Campionati in 1’27″75 depennando l’1’28”31 della Russia fatto a Glasgow 2019, bronzo alla Francia che chiude il podio a 1’28”35.

italia-argento-europei-nuoto-otopeni-staffetta-4x50-stile-libero-mix-podio
Italia ancora d’argento agli Europei di Nuoto con la staffetta 4×50 stile libero mix – Le altre gare della penultima giornata

Non riesce a Margherita Panziera di avvicinarsi al podio dei 100 dorso, in cui chiude ottava in 58″25.

Oro all’olandese Kira Toussaint, già oro nei 50 dorso e campionessa in carica dei 100, in 55″88, seguita dalla britannica Medi Harris, oro nei 200 dorso, in 56″81 e dalla francese Mary Moluh-Ambre in 57″10.

Ottavo posto anche per Matteo Ciampi nella finale dei 200 stile libero, chiusa con l’ottimo tempo di 1’43″16.

Doppietta britannica davanti, con l’oro di Matthew Richard, campione iridato in vasca lunga, con 1’41″01, e James Guy con 1’41″14, seguiti dal lituano Danas Rapsys in 1’41″15, con il padrone di casa David Popovici ai piedi del podio in 1’41″52.

Continuano a sognare e a far sognare Sofia Morini e Giulia D’Innoncenzo, con quest’ultima che rinuncia alla finale dei 100 farfalla per dedicarsi ai 200 stile.

Entrambe ritoccano il proprio personale scendono per la prima volta in carriera sotto l’1’55” segnando rispettivamente il quarto tempo in 1’54″20 che migliora l’1’55″58 dello scorso novembre al Nico Sapio e il sesto tempo in 1’54″32 che migliora l’1’55″70 delle batterie con il quale aveva cancellato l’1’56″32 precedente.

Il miglior crono delle semifinali è della britannica Freya Anderson in 1’53″10, seguita dalla magiara Nikolett Padar con il Record Europeo Juniores in 1’53″51.

Anche Nicolò Martinenghi rinuncia a una finale, quella dei 200 rana, per dedicarsi alle semifinali dei 50 rana in cui ambisce al gradino più alto.

Esaltante sia lui che Simone Cerasuolo, che approdano alla finale con due temponi.

Il 24enne di Varese vice campione del mondo, oro con la 4×50 mista e argento nei 100 rana, segna 25″72, lontano poco più di cinque decimi dal Record Italiano che nuotò a Kazan 2021, mentre il 20enne emiliano segna la quinta prestazione personale di sempre in 25″94.

Benedetta Pilato si scatena nelle semifinali dei 50 rana e nuota a 17 centesimi dal suo Record Italiano facendo cadere il Record dei Campionati di 29″10 detenuto dall’amica e rivale lituana Ruta Meilutyte da Herning 2013.

La tarantina segna il miglior crono con 28″98 e prenota la corsia numero 4 della finale di domani sera, in cui ci sarà anche Jasmine Nocentini che migliora di tre decimi il personale nuotando in 29″31.

Tra le due Azzurre, l’estone Eneli Jefimova, oro nei 100 rana, che nella prima semifinale aveva siglato anche lei il Record dei Campionati in 29″10.

Giovanni Izzo prenota la finale dei 100 misti con il quarto tempo nuotando in 52″48, il secondo crono personale di sempre.

Arriva ancora una squalifica purtroppo per Thomas Ceccon, dopo quella dei 200 misti, per aver alterato con una gambata a farfalla la frazione a rana.

Un super Alessandro Miressi e un solido Leonardo Deplano si qualificano alla finale dei 100 stile libero segnando 45″76 per il secondo crono dietro al francese Maxime Grousset in 45″63 e 46″91 per il settimo crono.

Grandiosa Silvia Di Pietro, si prende l’ennesima finale della sua carriera prenotando una corsia dei 50 farfalla con il quarto crono siglato in 25″45.

Promosso anche Lorenzo Mora, oro con la 4×50 misti e bronzo nei 50 e 100 dorso, che arriva alla finale dei 200 dorso maschili segnando il secondo miglior crono in 1’50”06 alle spalle del britannico Luke Greenbank a comandare in 1’49″87.

Italia ancora d’argento agli Europei di Nuoto con la staffetta 4×50 stile libero mix – Programma Gare, Orari e Diretta televisiva

In Romania sono un’ora avanti rispetto all’Italia, quindi le batterie di qualificazione in programma dalle 9:30 ora locale, saranno visibili da noi dalle 8:30 orario italiano.

Stesso discorso per le finali e semifinali, in programma dalle 17:00 orario italiano, con tutte le gare, sia le qualifiche che le semifinali e finali, che verranno trasmesse in diretta televisiva su RAI Sport.

La telecronaca è affidata come sempre a Tommaso Mecarozzi con il commento tecnico di Luca Sacchi, coadiuvati da Elisabetta Caporale impegnata in zona mista per le interviste post gara agli atleti.

Italia ancora d’argento agli Europei di Nuoto con la staffetta 4×50 stile libero mix – Risultati Completi ed Elenco Atleti Iscritti

europei-nuoto-otopeni-dove-guardare-gare-televisione

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights