acerenza-verani-10-km-mondiali
foto: Andrea Masini / Deepbluemedia

Acerenza e Verani settimo e ottavo posto nella 10 km Mondiale che vale il pass per le Olimpiadi!

Vince il magiaro Rasovzky, Acerenza si accontenta della qualificazione per Parigi, “È stata una gara difficile, volevo il podio, ora testa alla preparazione olimpica”

Domenico Acerenza e Dario Verani chiudono la 10 km dei Mondiali di Nuoto di Fondo in corso a Doha distanti dal podio iridato, ma si godono la soddisfazione di aver centrato il pass olimpico.

Il potentino del Circolo Canottieri Napoli e Fiamme Oro, campione europeo in carica e reduce dalla vittoria della tappa di World Cup di Funchal dello scorso dicembre, prova a fare una gara da protagonista, ritagliandosi uno spazio da subito nel gruppo di testa.

E ci riesce per gran parte della 10 km disputata nell’Old Port della capitale del Qatar, ma il tratto finale gli è fatale e scivola dalla seconda alla settima posizione con il crono di 1h 48’30”4, a circa 10 secondi dalla vittoria dello scatenato magiaro vice campione in carica Kristof Rasovzky, che trionfa per la prima volta nella 10 km iridata chiudendo in 1h 48’21″2.

È stata una gara difficile nei primi giri con ritmo lento e quando è aumentato ho accusato il colpo – spiega Domenico Acerenza – Bisognava cogliere la carta olimpica e ce l’ho fatta. Volevo il podio, ma ho accusato un po’ di tensione per l’obiettivo olimpico che poi è stato centrato. Ora continueremo a lavorare per crescere di condizione”

acerenza-verani-10-km-mondiali-doha-italia
foto: Andrea Staccioli / Deepbluemedia

Poco dopo alle spalle di Acerenza, chiude l’altro Azzurro in gara, Dario Verani, che a differenza di Acerenza fa una gara più coperta.

L’atleta del Centro Sportivo Esercito, allenato insieme ad Acerenza da Fabrizio Antonelli, parte in sordina nelle retrovie dei 61 atleti partiti, per progredire poi poco per volta fino all’ottavo posto che segna con il crono di 1h 48’30”8.

Avevo un compito difficile, è stata una battaglia in condizioni difficili – ha dichiarato Dario Verani – Sono contento di aver preso la carta olimpica attraverso una prova tattica e sofferta. Cerco di nascondermi il più possibile per poi venire fuori alla fine. Bisognava star tranquilli e arrivare forte alla fine. Mi è mancato qualcosa nel finale. Per me sarà un onore lasciare il posto a Gregorio (Paltrinieri, ndr) perché è uno dei più forti nuotatori della storia”

Acerenza e Verani lontani dal podio iridato della 10 km, ma staccano il pass per le Olimpiadi, gli altri risultati

I favoriti della vigilia, il campione in carica olimpionico e mondiale Florian Wellbrock, e il connazionale Oliver Klemet, terzo lo scorso anno, chiudono distanti dalla vetta, rispettivamente 29esimo in 1h 49’59”0 e 11esimo in 1h 48’32”3.

Wellbrock prova a fare la sua tipica gara aggressiva aprendo subito il gas fin dalle prime bracciate, ma è costretto a cedere inesorabilmente nel finale, in cui cambia praticamente tutto rendendo questa 10 km una delle più spettacolari degli ultimi Mondiali.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Alle spalle di Rasovzky, il podio lo completano il plurimedagliato olimpico e mondiale Marc Antoine Olivier con 1h 48’23”6 e il britannico Hector Pardoe in 1h 48’29″2.

Adesso qualche giorno di pausa e poi si ritorna in acqua mercoledì 7 febbraio per la 5 km maschile e femminile con Barbara Pozzobon, Giulia Gabbrielleschi, Domenico Acerenza e Gregorio Paltrinieri.

Acerenza e Verani lontani dal podio iridato della 10 km, ma staccano il pass per le Olimpiadi – I risultati completi della 10 km dei Mondiali di Doha

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutar

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights