miracolo-arianna-bridi-mondiali-nuoto
Foto: Giorgio Scala e Andrea Staccioli / DBM

Miracolo Arianna Bridi, dal rischio di abbandonare il nuoto al pass olimpico!

Ai Mondiali di Doha la trentina si prende la qualificazione per Parigi 2024 nella 10 km, “Oggi ho coronato un sogno, è un risultato surreale e sono contenta perché non ho mollato e ho lavorato ogni singolo giorno per guadagnarmelo”

Non sembrava possibile che Arianna Bridi ritornasse ad alti livelli dopo il lungo stop di un anno e otto mesi, da 9 aprile 2021 al 9 dicembre 2022 causato da una miocardite che le impose lo stop assoluto.

Senza idoneità medica, Arianna Bridi è letteralmente rimasta a secco, niente gare e niente allenamenti per un periodo di tempo che nel nuoto equivale al forte rischio di doversi poi ritirare.

Ed è una possibilità che la stessa Arianna Bridi non aveva scartato, quando dopo due operazioni al cuore e dopo diverse visite mediche, l’idoneità medica restava negativa.

Poi la luce in fondo al tunnel e la possibilità di ritornare ad allenarsi una volta superato il test medico a dicembre 2022.

Da lì in poi per Arianna Bridi e il suo staff tecnico è stata una cavalcata straordinaria, che l’ha vista ritornare in gara lo scorso marzo in occasione della tappa di Eilat di Coppa LEN.

Poi il ritorno al podio internazionale in occasione della tappa di World Cup disputata lo scorso maggio a Setubal, in Portogallo, seguito dal podio in Coppa LEN nella tappa di Belgrado dello scorso giugno, poi dal titolo italiano assoluto vinto nella 10 km ai Campionati Italiani dello scorso luglio e infine dalla qualificazione ai Mondiali di Doha ottenuta lo scorso dicembre nella prova di Coppa del Mondo di Funchal.

Durante la preparazione finalizzata a qualificarsi per il Mondiale di Doha, decisivo per tentare di staccare il pass olimpico per Parigi 2024, ha perfino festeggiato l’ingresso nella International Swimming Hall Of Fame e adesso la ciliegina sulla torta piazzata nella 10 km dei Mondiali di Doha!

miracolo-arianna-bridi-mondiali-nuoto-doha
Foto: Giorgio Scala e Andrea Staccioli / DBM
Miracolo Arianna Bridi, dal rischio di abbandonare il nuoto al pass olimpico!

Poco fa si è conclusa la 10 km femminile di Nuoto di Fondo dei Mondiali di Doha, la gara che ha aperto il Campionato iridato in Qatar e che ha visto Arianna Bridi e Ginevra Taddeucci a rappresentare l’Italia.

Nell’Old Port di Doha, Arianna Bridi ha coronato un sogno, centrando il risultato utile a ottenere la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024 tagliando il traguardo all’ottavo posto dopo 1h 57’33″2 di gara.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ricordiamo che era necessario arrivare entro le prime tredici per qualificarsi alle Olimpiadi, ma la trentina del Centro Sportivo Esercito e Rari Nantes Trento allenata da Fabrizio Antonelli ha provato a fare una gara votata a un risultato anche più ambizioso.

Due volte medaglia di bronzo ai Mondiale di Budapest 2017, la 29enne ha fatto una gara molto tattica, restando nel gruppo inseguitrici per circa 7 km, per poi affondare l’accelerata decisiva per chiudere nel gruppo di testa.

Questa dieci chilometri è durata cinque anni – ha dichiarato commossa Arianna Bridi – Sono arrivata tredicesima a tre decimi dalla qualifica a Gwangju 2019, ma adesso sto bene e ce l’ho fatta. Certo, sono delusa per il podio, perché ci speravo, però oggi ho coronato un sogno. Questo risultato è un’opera d’arte ed è surreale. È stato un percorso difficile come un’epopea sportiva e sono contenta perché non ho mollato e mi sono presa quello che volevo. Ho lavorato ogni singolo giorno per guadagnarmelo e lo dedico a me stessa. È un tipo di gara che non amo, perché ci sono stati tanti contatti fisici.

Mi piace un percorso più allungato con boe più semplici da fare. C’ho messo più cattiveria rispetto alle altre volte. Ora ho sette mesi per lavorare sperando di rappresentare bene l’Italia e voglio provare a giocarmi il podio a Parigi, anche se sembra impossibile.

Sono davvero molto felice. Mi spiace per Ginevra Taddeuccci, perché questa è una gara diversa dalle altre e la capisco essendoci passata prima. Lei vale di più di questo risultato e spero lo capisca per risollevarsi. Ringrazio l’Esercito, la Federazione, la mia famiglia e chiunque mi abbia sostenuta in questi anni difficili” 

arianna-bridi-international-swimming-hall-of-fame
foto: Mattia Ferru / S4L Magazine
Miracolo Arianna Bridi, dal rischio di abbandonare il nuoto al pass olimpico – vittoria all’eterna Sharon Van Rouwendaal

Davanti a tutte trionfa l’eterna olandese pluricampionessa olimpica e mondiale Sharon Van Rouwendaal, che segna 1h 57’26″8 aggiudicandosi lo sprint finale sulla spagnola Maria De Valdes, argento per un centesimo dietro l’olandese, seguita dalla portoghese Angelica Andre, bronzo europeo della specialità a Roma, in 1h 57’28”2.

sharon-van-rouwendaal-miracolo-arianna-bridi-nuoto-qualificazione-olimpiadi
Foto: Giorgio Scala e Andrea Staccioli / DBM

Fuori dalle posizioni che contano la tedesca campionessa iridata in carica Leonie Beck, comunque già qualificata a Parigi, che chiude 20esima in 1h 58’11”8, così come purtroppo accade anche all’altra Azzurra Ginevra Taddeucci, sesta a Fukuoka sei mesi fa, che non riesce ad andare oltre il 22esimo posto in 1h 58’21″1.

Appuntamento a domani dalle 10:30 ora italiana per la 10 km maschile, in cui ricordiamo che per l’Italiasarannoschierati Dario Verani e Domenico Acerenza.

Arianna Bridi vola alle Olimpiadi di Parigi – I risultati completi della 10 km dei Mondiali di Doha

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutar

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights