domenico-acerenza-mondiali-nuoto-doha-5-km-italia
photo: István Derecsényi/World Aquatics

Mimmo Acerenza bronzo nella 5 km mondiale!

L’Azzurro conquista la prima medaglia del Nuoto per l’Italia, Paltrinieri quinto, Gabbrielleschi e Pozzobon fuori dal podio

Mimmo Acerenza mette nel forziere Azzurro la prima medaglia per l’Italia vinta ai Mondiali di Nuoto di Doha conquistando il bronzo della 5 km maschile.

Nell’Old Port della capitale del Qatar sono ben 158 gli atleti ai nastri di partenza di una gara molto serrata e combattuta in acque a 19 gradi.

Il 28enne potentino del Circolo Canottieri Napoli e Fiamme Oro allenato da Fabrizio Antonelli a Ostia parte con un ritmo molto agguerrito, che lo vede subito nel gruppo di testa dopo il primo giro, all’inseguimento del tedesco Florian Wellbrock che prova a fare la gara.

Dal secondo giro in poi, Domenico Acerenza cambia marcia e prova l’attacco alla leadership della gara, mentre nel frattempo Wellbrock perde il comando e scivola lentamente ma inesorabilmente nelle retrovie.

Nell’ultima parte di gara è il greco Athanasios Kynigakis a piazzarsi davanti a tutti, posizione che riesce a tenere per poco, seguito proprio da Acerenza.

Poi il greco si arrende e chiude settimo in 51’36”1, mentre il francese Logan Fontaine completa l’azione irresistibile avviata al terz’ultimo giro, che lo porta dalla settima posizione al comando e infine a trionfare in 51’29″3!

fontaine-france-domenico-acerenza-mondiali-nuoto-doha-5-km
photo: World Aquatics

Acerenza prova a restare nella scia del transalpino, ma nell’ultimo giro risale anche l’altro francese Marc Antoine Olivier, che riesce a sorpassare l’Azzurro provando perfino a vincere la gara, traguardo che gli mancherà per soli 3 decimi al tocco della piastra chiudendo in 51’29”6.

Acerenza, bronzo anche sei mesi fa ai Mondiali di Fukuoka, riesce a difende il posto sul podio iridato e chiude in 51’30″0 collezionando la sua sesta medaglia iridiata in carriera.

Ci ho provato, alla fine mi sono sentito tirare fuori dalla testa – ha dichiarato Acerenza – Ho dato tutto e il bronzo ripaga del podio che mi è mancato nella dieci chilometri. Rispetto alla prova olimpica siamo partiti troppo forte, ma me l’aspettavo. È la mia prima medaglia individuale iridata di questo campionato, però stavolta c’è mancato poco per vincere. Siamo competitivi e abbiamo ampi margini di miglioramento che spero dimostreremo in staffetta”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387
domenico-acerenza-mondiali-nuoto-doha-5-km
Foto: Giorgio Perottino e Andrea Masini / DBM
Mimmo Acerenza bronzo nella 5 km mondiale, un deluso Paltrinieri chiude quinto

Gara diversa per il vice campione del mondo in carica Gregorio Paltrinieri, che studia, tiene il campo e poi attacca nell’ultimo quarto di gara portandosi anche al comando.

L’atleta delle Fiamme Oro e Coopernuoto allenato anche lui da Fabrizio Antonelli resta imbottigliato nella bagarre di testa e non riesce a difendere la leadership della gara, cedendola e scivolando in quinta posizione, chiudendo alle spalle di Kristof Rasovsky, reduce dall’oro nella 10 km, con 51’31″7 contro il 51’30″5 del magiaro.

Non più pervenuto Florian Wellbrock, campione mondiale in carica, che chiude nono in 51’36”7, a 7”3 dall’oro di Fontaine.

Mi dispiace perché era una gara in cui stavo bene – ha dichiarato un deluso Paltrinieri, che nella prossima settimana sarà impegnato anche negli 800 e 1500 stile libero in piscina – L’arrivo è stato complicato perché nel finale mi sono trovato fermo con contatti non giusti. Non riuscivo più a nuotare. Volevo stare lì davanti per poi chiudere da protagonista. Mi sono trovato improvvisamente in mezzo a tanto traffico e non ho potuto esprimermi al meglio”

ritiro-paltrinieri-rinuncia-mondiali
foto: Mattia Ferru / Swim4Life Magazine
Mimmo Acerenza bronzo nella 5 km mondiale, le donne fuori dal podio

Per l’Italia non arriva la medaglia nella 5 km femminile, che vede Giulia Gabbrielleschi e Barbara Pozzobon sempre nella lotta del gruppo di testa, ma poi rispettivamente settima in 57’47″6 e 15esima in 57’58″5.

L’oro è andato all’olandese Sharon Van Rowendaal, vincitrice anche della 10 km, che vince il primo titolo mondiale della 5 km in carriera, segnando 57’33″9 in un finale fatto tutto di rabbia.

Alle sue spalle l’australiana Chelsea Gubecka con 57’35″0 e la brasiliana Ana Marcela Cunha con 57’36″8, che a 32 anni conferma il bronzo vinto a Fukuoka.

Sapevo che sarebbe stata una gara diversa dalle altre perché hanno prevalso le nuotatrici di vasca spingendo fin dall’inizio – ha dichiarato Giulia Gabbrielleschi – Al secondo giro mi sono attaccata alla Grimes però non sono riuscita a risalire. Proverò a qualificarmi per la carta olimpica mancante attraverso i 1500 stile libero in vasca facendo 16’09, ovvero un secondo meno del mio personale”

Ripartivo da Fukuoka con ambizioni che oggi non sono riuscita a legittimare – ha dichiarato Barbara Pozzobon – Non penso di essere a questo livello, bisogna tornare a lavorare. Fino al secondo giro mi sentivo bene, poi si è spenta la luce”

Domani l’ultima gara del programma Acque Libere con il Team Event 4×1500 metri dalle ore 10:30.

Mimmo Acerenza bronzo nella 5 km mondiale – I risultati completi della 5 km maschile dei Mondiali di Doha

Mimmo Acerenza bronzo nella 5 km mondiale – I risultati completi della 5 km femminile dei Mondiali di Doha

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutar

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights