Il Santa Lucia non sa perdere e a Lignano conquista l’ennesimo scudetto!

Entusiasmanti Campionati Italiani Società di Nuoto Paralimpico con 16 Record Italiani Assoluti e 25 di Categoria.

Fare squadra in tutto e coinvolgimento di tutti quanti gli atleti partecipanti, questi sono stati i Campionati Italiani Società di Nuoto Paralimpico che oltre all’entusiasmante corsa allo scudetto e le Coppe Italia, hanno regalato tanto spettacolo visto anche l’inevitabile sfondo in proiezione ai Mondiali di Glasgow per i quali in molti hanno tentato di staccare il pass per la Scozia. Ben 16 i Record Italiani Assoluti (più 4 Record di Atleti S14 da verificare) e 25 quelli di Categoria con tantissime prestazioni oltre i 900 punti sono i particolari che rispecchiano bene quanto siano stati eccellenti questi Campionati che hanno rappresentato un ulteriore passo in avanti del nuoto marcato FINP, sia nei numeri con 307 atleti e 66 staffette iscritte, sia nel livello tecnico sensibilmente alto.

Mai come in questa edizione dei Campionati, il risultato finale alla vigilia era assolutamente non pronosticabile con diverse squadre in corsa per la vittoria il che fa capire quanto si sia alzato il livello generale del nuoto paralimpico italiano e quanto sia cresciuto in termini numerici, soprattutto considerando le tantissime staffette iscritte che rappresentano in pieno la crescita delle società. Nonostante stavolta i pronostici non la davano favorita, è stata ancora la romana Santa Lucia a trionfare conquistando il 17esimo scudetto della sua storia, 12esimo di fila per questa squadra che non sa cosa vuol dire perdere!
Il team guidato da Riccardo Vernole ha raggiunto la vetta con 43.007,71 punti piazzandosi sul primo gradino del podio davanti al Circolo Canottieri Aniene con 36.169,55 punti e Polisportiva Bresciana No Frontiere Onlus con 34.459,48 punti.

«Questa stagione è iniziata sapendo che non avremmo potuto contare su diversi atleti per questi Campionati, ma questa è anche un’evoluzione normale che si sviluppa nel corso degli anni in una squadra – ha commentato a caldo Vernole – la nostra storia è comunque particolare perché se penso ai tanti atleti che hanno iniziato dieci anni fa ed ancora oggi sono competitivi e riescono a contribuire in maniera importante al risultato della squadra, vuol dire che dietro c’è qualcosa di veramente grandioso. La differenza, secondo me decisiva, tra noi ed altre compagini, è lo spirito di squadra e il modo in cui il Santa Lucia con tutti i suoi atleti sente questa competizione mettendo da parte impegni lavorativi o di studio per contribuire a realizzare un risultato importante. Per come si partiva, le mie speranze erano rivolte alla Coppa Italia Maschile con molte riserve sul Campionato Società. Poi abbiamo avuto la fortuna e la bravura di sfornare nuovi atleti che ci daranno tanto anche in futuro. Credo che questo sia stato forse lo scudetto più bello dopo il primo.»

Bresciana No Frontiere-Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015Il Santa Lucia ha inoltre conquistato anche la Coppa Italia Maschile con 42.339,80 punti, ancora davanti al Circolo Canottieri Aniene con 34.478,10 punti e Polisportiva Bergamasca Onlus con 30.354,80 punti.

Trionfo nella Coppa Italia Femminile della Polisportiva Bresciana No Frontiere Onlus (nella foto a destra) con 22.576,95 punti davanti ai campioni uscenti della Nuotatori Campani con 20.265,90 punti ed Aspea Padova Onlus con 20.154,87 punti.

È stato un bellissimo Campionato che ha messo in risalto i valori numerici ma anche tecnici e significativi dell’attuale movimento paralimpico che risulta essere un po’ il modello a livello mondiale secondo quanto dichiarato dalla IPC Swimming che vede l’Italia come Paese da seguire per l’evoluzione prodotta soprattutto negli ultimi tre anni.

Per la prima volta nella storia della FINP è stata realizzata la diretta streaming con cronaca delle gare che sarà sempre visibile sul sito ufficiale della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico e che ha riscontrato un entusiasmante successo per il seguito ottenuto.

Ottima la gestione a livello locale offerta dalla società Aspea Padova Onlus che ha affiancato egregiamente la FINP nell’organizzazione di questi Campionati svolti presso il Villaggio Ge.Tur di Lignano Sabbiadoro che a questo punto si candida fortemente a diventare la casa del nuoto paralimpico che vede l’Italia pronta anche ad ospitare un grande evento di livello internazionale.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Arjola Trimi-Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015Molti gli atleti che si sono messi particolarmente in mostra in questi Campionati, tra i quali sicuramente Arjola Trimi (nella foto a destra), S4 della Pol. Bresciana, Emanuela Romano, S6 della Nuotatori Campani e Alessia Berra, S13 della Polha Varese che hanno realizzato le tre migliori prestazioni tabellari femminili e Francesco Bocciardo, S6 della Nuotatori Genovesi, Federico Morlacchi, S9 della Polha Varese e Simone Ciulli, S10 del Circolo Canottieri Aniene che hanno messo a segno quelle maschili.

La Trimi ha realizzato il miglior punteggio tabellare negli spumeggianti 50 stile libero, che tra l’altro hanno visto 14 atleti sfondare il muro dei 900 punti, fermando il crono a 41″84 e 1.046,85 punti realizzando il Record Italiano Assoluto, migliorando nettamente il crono fatto un mese fa al Meeting di Berlino ed avvicinandosi sensibilmente al primo crono mondiale stagionale detenuto dalla messicana Nely Miranda Herrera con 41”74. Arjola ha inoltre siglato anche la miglior seconda prestazione nei 200 stile libero con 3’15″73 e 1.044,50 punti confezionando anche in questa gara il Record Italiano Assoluto e si è inoltre ben distinta nei 50 rana uguagliando il personale di 1’07″40 che la vede attualmente quarta al mondo.

 Emanuela Romano ha sfornato la sua miglior gara nei 50 stile libero segnando 36″69 e 964,84 e punti, nuotando anche un ottimo 100 stile libero in 1’18″20 e 959,46 punti migliorando di sei centesimi il suo miglior crono stagionale.

Alessia Berra-Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015Travolgente la nuova Azzurra Alessia Berra (nella foto a destra) che ha fatto brillare gli occhi segnando tre Record Italiani, nei 100 farfalla toccando la piastra a 1’09″23 e 960,13 punti migliorando di 32 centesimi il personale stagionale e salendo al quarto posto nella ranking mondiale, nei 200 misti con 2’40″22 e 936,77 punti, migliorando di 57 centesimi il crono fatto al Meeting Internazionale di Berlino di aprile e segnando la settima prestazione mondiale dell’anno e nei 400 stile libero tiratissimi dal primo all’ultimo metro con Yuri Prezzi, S09 del Circolo Canottieri Aniene offrendo una gara spettacolare per il pubblico. Prezzi ha chiuso di poco davanti spinto dalla voglia di non perdere il confronto in 4’52″43 e 868,38 punti, ma la Berra ha realizzato una gara straordinaria chiudendo alle sue spalle in 4’53″20 e 930,63 punti migliorando di 2”24 il suo personale che le permette di scalare la classifica mondiale stagionale salendo attualmente all’ottavo posto.

Il miglior uomo in campo di questi Campionati l’ha schierato la Nuotatori Genovesi con Francesco Bocciardo. Anche Bocciardo ha calato un pauroso tris di Record Italiani, primo tra tutti in termine di importanza, quello fatto nei 400 stile libero nei quali si è imposto segnando 5’05″32 e 979,04 punti migliorando incredibilmente di 4”27 il personale di quest’anno, consolidando ancora di più la prima posizione che occupa nella ranking mondiale stagionale. Da notare anche il risultato nei 100 dorso nei quali ha segnato 1’23″06 e 900,07 punti migliorando 27 centesimi il personale stagionale con il quale scala due posizioni nella ranking mondiale arrivando al settimo posto ed i 200 misti nei quali segna 3’07″01 e 863,59 punti.

Francesco Bocciardo-Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015Anche se proiettato a Glasgow e in pieno carico pre mondiale, non sfigura per niente il re Federico Morlacchi che segna la seconda miglior prestazione dei Campionati nei suoi 100 stile libero toccando la piastra a 58″76 e 950,99 punti. Meravigliosi anche i 100 rana nei quali si confronta in un bellissimo testa a testa con il partenopeo Ivan Perfetto, classe 2000 ed SB09 della Nuotatori Campani. Il pluricampione e primatista mondiale segna un buon 1’14″45 e 927,07 punti trascinando Perfetto a chiudere in 1’14″62 e 888,37 punti con il quale sigla il Record Italiano Assoluto.

Morlacchi si fa notare anche nei 50 stile libero segnando 27″57 e 923,47 punti nei quali però si esalta meglio Simone Ciulli, S10 del Circolo Canottieri Aniene che mette la mano davanti a tutti in 25″49 e 923,11 punti. E proprio su Ciulli va fatta un’osservazione importante. Il Toscano, a caccia del pass per i mondiali, mette a segno una prova eccellente considerando che nuota tre gare più la staffetta 4×100 stile libero nella mattinata di domenica andando sempre vicino ai suoi personali. Inoltre il 25”49 fatto nei 50 stile libero, poco dopo i 100 dorso, senza l’adrenalina di avere avversari di pari categoria in quella che potrebbe essere una finale mondiale, è un crono molto significativo. Ciulli si fa notare quindi anche nei 100 farfalla segnando 1’01″13 e 930,48 punti, nei 100 stile libero nuotati in 56″38 e 920,18 punti e soprattutto nei 100 dorso con 1’06″90 che unito alla grande prestazione di Perfetto nei 100 rana, pesa tantissimo in ottica di quella che potrebbe essere una staffetta più che competitiva per i mondiali.

Ivan Perfetto-Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015La gara regina, i 100 stile, ha visto anche un buon Federico Bicelli, S09 della Pol. Bresciana No Frontiere Onlus che ha segnato 1’06″89 e 835,40 punti e lo stesso Ivan Perfetto con 1’02″37 e 831,81 punti.

Nei 50 dorso è positiva la prova di Andrea Massussi, S05 della Pol. Bresciana No Frontiere Onlus che segna il Record Italiano in 42″68 e 860,59 punti scalando posizioni nella ranking mondiale nella quale è attualmente sesto. Da rivedere invece Vincenzo Boni, S03 della Caravaggio Sporting Village che chiude in 55″14 e 802,32 punti, anche se per il partenopeo che ha già conquistato la nazionale, Lignano era una tappa di passaggio ed il meglio di se lo dovrà dare a Glasgow.

Nei 400 stile libero si mette in evidenza Francesca Secci, S09 della Sardegna Sport con 5’05″33 e 895,03 punti, migliorando nettamente sia il personale stagionale, sia la sua posizione nella ranking mondiale nella quale figura attualmente all’ottavo posto.

Simone Ciulli-Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015Oltre a Perfetto e Morlacchi, nei 100 rana vanno forte anche Giuseppe Romele, SB06 della Polisp. Disabili Valcamonica in 1’34″17 e 878,73 punti e Federico Bassani, SB11 del Circolo Canottieri Aniene con 1’26″41 e 838,21 punti, per entrambi nuovo Record Italiano Assoluto. Anche tra le donne troviamo due atlete che risulteranno poi tra le principali protagoniste dei Campionati, Camilla Luscri’, SB13 della A.I.C.S. Pavia Nuoto con 1’47″37 e Giulia Ghiretti, SB04 della Ego Nuoto con 1’59″56, entrambe nuovo Record Italiano Assoluto. La Ghiretti mette a segno un’ottima gara anche nei 50 farfalla con 51″74 migliorando il Record di Categoria, il personale stagionale e la ranking mondiale che la vede tra le prime dieci, gara in cui si distingue anche Giulia Gadola, S03 della Pol. Bresciana No Frontiere Onlus con 1’20″55 che vale come nuovo Record Italiano Assoluto.

Dominio netto del Santa Lucia e Pol. Bresciana No Frontiere Onlus nelle staffette.

Futuri Campioni-Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015L’accesa e sentita finalissima Futuri Campioni 2015 vede trionfare Ivan Perfetto con 28″11 e 837,07 punti e Camilla Luscri’ con 35″17 e 786,18 punti, entrambi Record Italiano di Categoria. La gara maschile vede otto atleti ai blocchi di partenza che sommano 120 anni, 15 anni la media, mentre sono ancora più giovani le donne, 115 in otto, meno di 15 anni la media, valori numerici che promuovono il movimento giovanile che continua a svilupparsi e crescere.

Clicca qui per i risultati completi Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015

Clicca qui per la galleria foto Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015 – sabato mattina parte 1

Clicca qui per la galleria foto Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015 – sabato mattina parte 2

Clicca qui per la galleria foto Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015 – Angolo dei Record

Clicca qui per la galleria foto Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015 – sabato pomeriggio parte 1

Clicca qui per la galleria foto Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015 – sabato pomeriggio parte 2 

Clicca qui per la galleria foto Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015 – domenica parte 1

Clicca qui per la galleria foto Campionati Italiani Società Nuoto Paralimpico 2015 – domenica parte 2

In lavorazione le altre gallerie fotografiche dell’evento.

Swim4Life – All rights reserved

 

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights