Glasgow regala spettacolo ed emozioni nella terza giornata dei Mondiali IPC!

Arjola Trimi fuori dal podio nei 150 misti ma in una gara strepitosa vinta dalla Herrera.

Sono state finali spettacolari anche quelle disputate ieri sera al Tollcross Swimming Centre di Glasgow dove si stanno disputando i Campionati Mondiali IPC Swimming che hanno regalato al pubblico altri sei Record Mondiali!
Purtroppo non è stata una serata positiva per l’Italia che nelle due gare in cui era impegnata non è riuscita a portare a casa nessuna medaglia.

Dopo le energie spese nelle batterie del mattino Arjola Trimi ha deciso di rinunciare alla finale dei 200 stile libero S4 nei quali aveva stabilito il nuovo Record Italiano per dedicarsi pienamente alla finale dei 150 misti accorpata SM3 ed SM4 nella quale ha segnato 3’09”88 peggiorando purtroppo il buon crono nuotato al mattino (3’07”08) che le è valso il quarto posto. Finale davvero molto intensa e spettacolare quella nella quale ha gareggiato la Trimi che ha sperato di agguantare il podio fino agli ultimi metri della finale vinta con un recupero prodigioso dalla messicana Nely Miranda Herrera che ha migliorato ulteriormente il Record Americano registrato al mattino segnando 3’06”48. Una gara di cuore quella della Herrera che merita tutta l’ammirazione dello stadio del Nuoto scozzese che l’ha applaudita mentre lei lacrime ascoltava il suo inno nazionale alla premiazione. Un’accelerazione impressionante che l’ha vista protagonista di una risalta di circa dieci metri sull’avversaria proprio nella parte finale della gara. Argento per l’ucraina Mariia Lafina che ha segnato 3’07”31 davanti alla connazionale di classe S3 Olga Sviderska che è una che è riuscita a salire sul podio segnando l’incredibile crono di 3’08”32 con il quale è andata a stampare il nuovo Record Mondiale con il quale ha letteralmente spazzato via il precedente da lei stessa detenuto con 3’20”00 della scorsa stagione!

Martina-Rabbolini-Mondiali-IPC-Glasgow-2015Migliore la prova di Martina Rabbolini che nella finale dei 100 dorso S11 ha segnato 1’28”87, a 66 centesimi dal personale stagionale con il quale si è piazzata al settimo posto. Podio irraggiungibile in quasta finale vinta dalla neozelandese Mary Fisher che ha chiuso in 1’19”77 con il quale ha siglato il nuovo Record dei Campionati cancellando il precedente detenuto dall’Azzurra Cecilia Camellini con 1’19”78, piazzandosi davanti alla tedesca Daniela Schulte con 1’21”33 e l’ucraina Maryna Piddubna con 1’25”18.

Vale la pena elencare tutti i Record Mondiali siglati nella giornata di ieri, tra le batterie del mattino e le finali del pomeriggio: il russo Viacheslav Emeliantsev ha segnato 1’56”27 nei 200 stile libero S14 cancellando l’australiano Daniel Fox con 1’58”45 del 2013; la russa Valeriia Shabalina ha nuotato i nei 200 stile libero S14 del mattino in 2’05”99 cancellando la britannica Jessica-Jane Applegate con 2’09”88 del 2013 ed ha poi abbassato ulteriormente il primato a 2’04”98 in finale; Ihar  Boki ha chiuso i 100 dorso S13 in 56”74 migliorando il precedente primate da lui stesso detenuto con 56”97 fatto alle Paralimpiadi di Londra 2012; il russo Roman Zhdanov ha toccato la piastra a 2’25”14 nei 150 misti S4 cancellando il neozelandese Cameron Leslie con 2’25”98 del 2012.

Programma gare molto denso quello di oggi che vede ben 38 batterie al mattino e 21 finali per stasera. In vasca per l’Italia scenderanno Alessia Berra nei 400 stile libero S13, Martina Rabbolini nei 200 misti SM11, ValerioTaras nei 200 misti SM7, Emanuela Romano nei 50 stile libero S6, Giulia Ghiretti nei 50 farfalla S5 e Vincenzo Boni nei 50 stile libero S3.

Da qui è possibile seguire la diretta delle gare:

Clicca qui per la diretta Rai Sport

Clicca qui per i risultati dei Mondiali IPC Swimming di Glasgow 2015

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights