Saranno pochissimi gli italiani in gara ai Mondiali Master di Kazan!

La Federazione Russa regala visti agli atleti Assoluti mentre i Master italiani preferiscono gli Europei di Londra.

Mancano ormai tre settimane ai Campionati Mondiali Master che si disputeranno a Kazan dal 10 al 16 agosto per i quali tutti o quasi sono in trepidante attesa della start-list degli atleti che prenderanno parte all’evento. Non saranno registrati numeri importanti come già accennato da Andrea Prayer intervistato dopo i Campionati Italiani Master (clicca qui per l’articolo), appena 2500 che rappresentano un flop per questo appuntamento che invece partiva per essere uno dei Mondiali più importanti della storia Master in quanto il primo ad essere organizzato in concomitanza, o quasi, con quelli Assoluti. Si sono rivelate troppo fastidiose le pratiche burocratiche per entrare in Russia e troppe erano le spese da affrontare tra viaggio e sistemazione alberghiera per vivere questo Mondiale Master e con un Campionato Europeo alle porte che richiama l’eco delle Olimpiadi di Londra 2012 in quanto si svolgerà nel medesimo impianto dove si sono tenuti i Giochi, era una distrazione ed alternativa troppo grande per passare inosservata nella valutazione che gli atleti Master, almeno quelli italiani, hanno fatto.

Dai risultati del sondaggio lanciato da questo Web Magazine alcuni mesi fa infatti, viene fuori che saranno pochissimi gli atleti Master italiani a prendere parte alla competizione in Russia, così pochi da paragonare l’evento in Russia come se fosse oltre oceano!
Ebbene l’85,7% su un campione di 200 atleti ha detto che non prenderà parte ai Mondiali Master di Kazan. Tra i motivi per cui gli italiano hanno bocciato questi mondiali, prevalgono in maniera compatta quelli legati ai costi della trasferta, alle difficoltà, costi e tempi per ottenere il visto per entrare in Russia e l’attendibilità della località di Kazan, valutata anche come meta turistica oltre che come sede della competizione.

«Il luogo è insensato e non ha senso spendere migliaia di euro solo per andare a gareggiare – hanno affermato alcuni atleti nel sondaggio da noi condotto – La bellezza delle competizioni internazionali master è data proprio dalla possibilità di abbinare anche le vacanze all’evento sportivo. Non siamo atleti professionisti, ma paghiamo per gareggiare e Kazan non ha nulla da offrire.»

Mondiali Master Kazan 2015-piscina«La Russia e Kazan ad agosto non sono il posto migliore dove stare – hanno affermato altri atleti che hanno partecipato al sondaggio – Visto che i master non sono professionisti e che quindi non devono promuovere il nuoto nel mondo, organizzerei i mondiali in luoghi il più possibile facile da raggiungere e visto che solitamente sono ad Agosto, in posti di vacanza. I costi elevati del volo e della permanenza in Kazan e la non semplice organizzazione per la burocrazia da assolvere per il visto fanno il resto della parte.»

Il visto per entrare in Russia è stato senza dubbi il primo grosso motivo per far dubitare gli atleti italiani a partecipare al Mondiale di Kazan. Troppa burocrazia e soprattutto dovevano essere troppo larghi i tempi per fissare l’impegno della partecipazione a Kazan ai fini dell’ottenimento del pass. Infatti il 35% degli atleti italiani che prenderanno parte alla competizione hanno proceduto tramite agenzia per ottenere il visto, con costi ancora più elevati di quelli base.

La maggioranza non ha comunque lasciato dubbi, preferisce concentrasi sui Campionati Europei Master di Londra 2016, per il semplice motivo che la capitale britannica è una città facile da raggiungere e non c’è bisogno di complicate pratiche burocratiche per ottenere visti per entrare nel Paese. Inoltre Londra è raggiungibile da un buon numero di aeroporti italiani contrariamente a Kazan.

«Sicuramente Londra è una location più alla portata per molti, inoltre il London Aquatics Center è una delle strutture natatorie da provare almeno una volta nella vita perché gareggiare in un impianto dove si sono svolte le Olimpiadi, non ha prezzo – hanno affermato alcuni atleti che hanno preso parte al sondaggio – Inoltre Londra è una città affascinante, sempre bella da vedere, facilmente raggiungibile con voli economici e inoltre è fattibile abbinare un periodo di vacanza pre o post gare.»

Sorprendente è stata la risposta di alcuni atleti Master che hanno affermato che preferiscono gli Europei di Londra ai Mondiali di Kazan in quanto gli Europei sono finanziati dalla Società di appartenenza oltre a ricoprire costi minori rispetto a Kazan. Anche per alcuni Master esiste un sostegno economico del club di appartenenza quindi.

Pochissimi invece, solo il 10%, ha detto che non farà né i Mondiali e né gli Europei, soprattutto per motivi economici.

Sicuramente è un peccato che una manifestazione importante come quella di un Mondiale sia così snobbata per motivi legati alla sede logistica dell’evento ed alle difficoltà burocratiche per arrivarci. È un peccato ancora più grande però apprendere che dal 15 luglio al 15 agosto 2015, tutti gli atleti assoluti partecipanti ai Campionati del Mondo di Kazan avranno diritto a un ingresso in Russia senza visto così come si legge sul sito ufficiale di Kazan 2015! Clicca qui per leggere la notizia.
Mondiali Master Kazan 2015-Acque LibereUn trattamento differenziato tra Assoluti e Master che in un Mondiale che doveva rappresentare l’unione tra i due settori, stona non di poco.

Saranno più di 5mila le personalità coinvolte nel Mondiale Assoluti tra atleti, funzionari e giornalisti e 2.500 i volontari che saranno impegnati sia nei Mondiali Assoluti che quelli Master, dei quali quelli più bravi riceveranno un premio, come affermato da Alexander Karpov, Responsabile dell’Ufficio Stampa del Comitato Organizzatore di Kazan 2015 e vice Direttore Generale della Direzione Esecutiva per i progetti sportivi. Non saranno certamente i costi incassati per ottenere il visto per entrare a Kazan a fare la differenza nelle casse della Federazione Russa.

Ricordiamo che i Campionati del Mondo Master si disputeranno presso l’Aquatics Palace che si trova sulla riva del fiume di Kazan ed offre 4mila posti a sedere. Oltre alla vasca olimpionica per le gare, comprende anche una vasca olimpionica per il riscaldamento in aggiunta alla vasca temporanea destinata al riscaldamento da 35×22 metri adiacente all’impianto principale.
le Acque Libere si disputeranno invece nel Fiume di Kazan presso il quale è stata costruita appositamente una struttura atta ad ospitare l’eventom in una parte storica della città di Kazan, vicino al Cremlino, con 2.600 posti a sedere.

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights