Giacomo Carini brilla nell’ultima di Riccione, nuovo Record Italiano e quarto crono al mondo dell’anno nei 200 farfalla!

L’atleta delle Fiamme Gialle e Canottieri Vittorino Feltre porta il limite italiano a 1’55”40

Lo aveva fatto intuire già dalle batterie del mattino nuotate in scioltezza in 1’56”30 e la sua tranquillità lasciava presagire qualcosa di straordinario nella finale di oggi e così è stato allo Stadio del Nuoto di Riccione, dove nell’ultima giornata dei Campionati Italiani Assoluti primaverili Giacomo Carini ha limato il Record Italiano dei 200 farfalla atterrando sulla piastra cronometrica dopo un volo da 1’55”40!

“Stamattina mi sono sentito molto bene in acqua e sapevo di poter fare qualcosa di buono nella finale di oggi – ha dichiarato Carini a fine gara – Ho provato a fare una gara col piede sull’acceleratore passando forte nei primi due passaggi, sperando di riuscire a tornare bene. Le energie hanno tenuto bene e ce l’ho fatta”

Gara d’attacco fin dai primi metri per l’atleta tesserato per il Gr.Nuoto Fiamme Gialle/Can. Vittorino Feltre al quale sono bastati 75 metri per staccarsi dal gruppone della finale e gareggiare in solitaria. Passaggio di metà gara fortissimo in 54”59 e chiusura col botto, abbattendo l’1’55”48 da lui fatto con tanto rumore in quei Campionati Italiani estivi che si disputarono in parallelo alle Olimpiadi.

“Posso ritenermi soddisfatto così, devo costruire meglio gli ultimi 20 metri di gara, quelli che attualmente mi mancano – prosegue Carini ai microfoni di Swim4Life Magazine – Quando si ha velocità di base, tutto è più semplice e si può lavorare ancora con tanto margine. Devo ringraziare la Federazione che mi ha permesso di partecipare ai Mondiali in corta che mi hanno fatto crescere e mi hanno fatto capire quanto sia bello e difficile confrontarmi a livello internazionale, quando ti trovi al fianco atleti come Tom Shields. Sono esperienze fondamentali che ti fanno capire come riuscire a gestire la gara al meglio”

Oltre a migliorare il Record Italiano Assoluto e Cadetti, Carini ha migliorato anche la sua posizione nel ranking mondiale stagionale passando dalla sesta prestazione registrata stamattina, alla quarta di oggi che lo promuove ai Mondiali di Budapest a pieni voti.

“Ad Aprile non sono mai riuscito a dare il massimo anche perché a Piacenza manca la vasca lunga e dobbiamo aspettare l’apertura di quella scoperta – conclude Carini – Sono riuscito ad andare a Milano per anticipare i tempi, ma fare ogni giorno Piacenza-Milano mi pesa rispetto ovviamente ad avere una vasca olimpionica a pochi chilometri da casa”

Clicca qui per i risultati completi

Tempi Limite Mondiali Budapest 2017 Maschi

Tempi Limite Mondiali Budapest 2017 Femmine

Clicca qui per l’elenco iscritti ai Campionati Italiani Assoluti primaverili 2017

Clicca qui per il Programma Gare

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights