Nuoto, Azzurri avanti nella terza giornata di Europei, aspettando Greg contro Romanchuk

C’è trepidante attesa per la finale dei 1500 stile libero che aprirà la terza serata di Glasgow

Terza giornata di Campionati Europei di Nuoto presso il Tollcross di Glasgow, dove nell’aria si respira ancora l’adrenalina prodotta nella serata di ieri, in cui l’Italia è salita sul podio per ben due volte con l’oro di Simona Quadarella negli 800 stile libero clicca qui per saperne di più – e il bronzo di Elena Di Liddo nei 100 farfalla clicca qui per saperne di più.

Gli Azzurri non guadagnano un buon abbrivio in apertura, con i 200 misti che vedono subito fuori Federico Turrini che non va oltre il 23esimo crono segnando 2’03″19, seppure il vero obiettivo del capitano Azzurro restano i 400 misti. Davanti a tutti il terzetto britannico con Mark Szaranek con 1’58″07 seguito da Max Litchfield con 1’58″12 e da Duncan Scott con 1’58″57.

“In questi primi due giorni le cose sono andate molto bene, c’è un gran tifo e il gruppo è unito – dichiara Federico Turrini – I giovani trovano un gruppo molto saldo quindi non hanno problemi ad unirsi e integrarsi”

Dolce amara anche la gara eliminatoria dei 200 farfalla, fatali per l’Azzurra Ilaria Bianchi che si piazza decima ma resta fuori dalle semifinali essendo la terza italiana classificata in gara, con il crono di 2’10″43.

Pensavo di aver fatto meno, ma va bene – dichiara Ilaria Bianchi – Sto avendo un po’ di sfortuna in questi campionati, ma va bene lo stesso.

Passano il turno invece Alessia Polieri, nona con 2’10″08 e Ilaria Cusinato, decima con 2’10″34, mentre si piazza davanti a tutte la britannica Alys Thomas con 2’07″86 seguita dalla tedesca Franziska Hentke con 2’08″93 e dalla magiara Liliana Szilagyi con 2’09″02.

“Nei 400 misti avevo ancora l’incubo del centesimo – dichiara Alessia Polieri – Questa gara l’ho gestita molto bene, senza forzare”

“Ho cercato però di non rilassarmi per puntare alla qualificazione – dichiara soddisfatta anche Ilaria Cusinato – Questa non è la mia gara ma alla fine mi sono cimentata con piacere. Le sensazioni erano buone, ho gestito bene e il crono mi soddisfa. Nelle semifinali proverò ad andare più forte”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Azzurri in crescendo con l’ottima prestazione nei 100 dorso di Simone Sabbioni che accede alle semifinali nuotando in 53″95, dando una bella prova di forza che denota l’ottima preparazione svolta dall’atleta seguito da Matteo Giunta per questo evento e che spazza via i problemi avuti in questo 2018. Il passaggio ai 50 metri in 26″14 e il ritorno valido in 27″81 lo vedono segnare il il quarto crono di accesso al turno di stasera.

“Bel tempo al mattino – dichiara Simone Sabbioni – Sono contento, nonostante ci siano degli avversari davvero forti. Ce la metteremo tutta per giocarci un posto anche noi”

In semifinale anche Thomas Ceccon che si è preso davvero un bel rischio con una gara condotta buona ma con gli ultimi metri fatti a risparmio energetico, con il crono fermato in 54″89. Russi padroni del dorso con i primi tre connazionali davanti a tutti: Evgeny Rylov con 52″91, il neo campione europeo dei 50 con record mondiale Kliment Kolesnikov con 53″01 Grigory Tarasevich con 53″34.

“Sono venuto qui per i 100 dorso, ho fatto un passaggio era buono, ma ho mollato un po’ alla fine – racconta Thomas Ceccon – Ho rischiato ma alla fine per fortuna sono riuscito a rientrare. La semifinale di oggi sarà una finale per me”

I 200 stile libero femminili orfani della campionessa mondiale in carica Federica Pellegrini, vedono dominare la fase di qualifica all’eterna seconda Femke Heemskerk. L’olandese nuota una gara molto controllata segnando 1’58”14 che però in questo primo turno basta per aggiudicarsi il primo tempo di accesso alle semifinali seguita dalla favorita francese Charlotte Bonnet con 1’58”30.

Resta fuori Stefania Pirozzi, reduce da una indigestione che ha colpito diversi atleti del clan Azzurro, tra cui anche Luca Dotto, con il 30esimo tempo segnato in 2’01”95.

“Ho cercato di fare una gara diversa da ieri, cercando di dare del mio meglio fin da subito – ha dichiarato Stefania Pirozzi – Oggi ho provato a passare più forte, dato che mi sentivo un po’ meglio, ma spero di riprendere un po’ di energie per i 400 stile. È brutto arrivare ad un Europeo con un gran lavoro alle spalle e poi avere questi problemi a causa di un’intossicazione alimentare. Non mi sono abbattuta e cercherò di dare il massimo”

Ha da difendere il bronzo vinto a Londra 2016 e Luca Pizzini ha iniziato il percorso nei 200 rana positivamente, centrando l’accesso alle semifinali con il quarto crono nuotando in 2’10”18, solo 84 centesimi più lento del personale stagionale, in una gara che vede un netto dominio della Russia che piazza tre atleti davanti a tutti: Anton Chupkov con 2’07”70, Kirill Prigoda con 2’08”91 e Ilya Khomenko con 2’09”63.

“In vasca non credevo di andare così forte – ha dichiarato Luca Pizzini – In gara spesso non ci rendiamo conto dell’andamento, specialmente con le varie fasi di qualificazioni che spesso non ti permettono di gestire la gara al meglio e visto il livello alto ti porta a spingere forte fin dall’inizio. Il crono è buono e mi ha permesso di entrare tranquillamente in semifinale. Darò il massimo per l’accesso in finale dove proverò a fare la miglior gara possibile”

La mattinata termina con l’attesa 4×200 stile libero maschile che vede l’Italia terza con il buon crono di 7’12”46 nuotato da Stefano Di Cola che ha aperto segnando 1’49”58 che è la sua quarta prestazione di sempre, seguito da Matteo Ciampi con uno straordinario 1’47”11 che è la terza miglior frazione lanciata delle qualifiche, Alessio Proietti Colonna con 1’47”76 e Mattia Zuin con 1’48”01. Davanti a tutti la Russia con 7’09”00, seguita dalla Germania con 7’11”91 che annunciano una finale rovente.

Appuntamento alle 18.00 ora italiana per le finali e semifinali di questa terza giornata, sempre in Diretta RAI Sport con il commento di Luca Sacchi e Tommaso Mecarozzi, coadiuvati in area mista da Elisabetta Caporale.

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per il Programma Gare completo

Clicca qui per l’Elenco Iscritti

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.