photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto

Nuoto, sorpresa Martina Carraro, bronzo e Record Italiano nei 200 rana!

Finale sopra le righe della ligure che completa il triplete della rana agli Europei di Glasgow dopo l’oro dei 100 rana e l’argento dei 50

Ultima giornata di Campionati Europei di Nuoto in vasca corta, ultime emozioni da vivere al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow, dove gli Azzurri occupano il secondo posto del medagliere alle spalle della Russia che ha vinto più ori, sette, ma meno medaglie, tredici, e al primo posto nella classifica per nazioni con ampio distacco sulle altre compagini, collezionando al lordo dell’ultimo atto, quindici medaglie vinte, di cui cinque ori, quattro argenti e sei bronzi.

La serata si apre purtroppo con la mancata qualificazione alla finale dei 50 stile libero femminili da parte di Silvia Di Pietro che chiude nona in 24”44 a tre decimi dalla finale che vedrà la russa Maria Kameneva partire con i favori del pronostico avendo nuotato il miglior crono in 23”55.

Niente da fare anche per gli Azzurri impegnati nelle semifinali dei 50 dorso maschili, che fermano sia Simone Sabbioni, 11esimo con 23”51, che Lorenzo Mora, squalificato per subacquea irregolare.

La prima gioia della serata arriva con lo spettacolo eccellente regalato dalla finale dei 200 rana donne che offrono una gara veloce e divertente, che vede la britannica Molly Renshaw fiondarsi all’attacco della testa della sfida, dando il ritmo alle avversarie per 175 metri, prima di crollare sotto i colpi della risalita impressionante della russa Mariia Temnikova.

La 24enne cambia passo a metà gara e apre il gas risalendo dalla quinta alla seconda posizione, per poi compiere il soprasso sulla britannica chiudendo in 2’18”35 contro il 2’19”66 della Renshaw, ma il podio si chiude con la sorpresa che nessuno si aspettava.

A occupare il gradino di bronzo è infatti l’Azzurra Martina Carraro, autrice di una gara tattica e perfetta che la vede mantenere il passo delle avversarie controllando fino ai 150 metri, in cui vira in sesta posizione dopo il passaggio di metà a gara in 1’08”01, chiudendo con il nuovo Record Italiano di 2’19”68 collezionando la tripletta della rana europea dopo aver vinto l’oro dei 100 rana e l’argento dei 50 rana.

“Ho preso tutto quello che potevo prendere – ha dichiarato la Carraro – Ho una medaglia per ogni distanza della rana, non mi aspettavo il podio stavolta, però ho nuotato bene e ci ho creduto”

A farne le spese è l’altra Azzurra ex primatista italiana Francesca Fangio che chiude quarta in 2’19”97, anche lei sotto al vecchio primato italiano fatto a novembre con 2’20”56.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Per l’atleta delle Fiamme Azzurre e Nuoto Club Azzurra 91 Bologna allenata da Cesare Casellavice, vice campionessa mondiale nei 100 rana in lunga e nei 50 rana in corta, si tratta dell’ottava medaglia vinta negli ultimi tre anni e della tredicesima internazionale in carriera.

Gare in corso di svolgimento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine