italia-bronzo-europeo-4x100-stile-maschile-miressi-record-italiano

Italia bronzo Europeo 4×100 stile maschile, Miressi Record Italiano!

Il quartetto Azzurro agguanta il podio e la prima medaglia continentale per il Nuoto in vasca

L’Italia è di bronzo agli Europei con la 4×100 stile libero maschile, un risultato che arriva al termine di una finale combattutissima e di una giornata non facile per gli Azzurri.

Un risultato importate in una giornata non facile per gli Azzurri che non trovano altri trionfi nelle finali precedenti del Duna Arena.

Già qualificata ai Giochi di Tokyo, la staffetta veloce maschile mostra le spalle larghe fin dalla prima frazione, nuotata da Alessandro Miressi.

Il 23enne piemontese allenato da Antonio Satta stacca dal blocco di partenza in 0”70 mulinando acqua con una potenza inaudita che lo porta a nuotare la sua frazione con il nuovo Record Italiano in 47”74!

Migliorato il 47”92 fatto nell’estate del 2018 dando una spinta preziosa alla staffetta Azzurra.

Il testimone passa a Lorenzo Zazzeri che però non brilla come stamattina nuotando in 48”30 pur mantenendo la testa della gara al parziale.

Gli Azzurri tornando a nuotare sotto i 48 secondi con la frazione di Thomas Ceccon che reduce dalle semifinali dei 50 dorso fa segnare un parziale lanciato di 47”98.

L’Italia insegue il podio nell’ultima frazione combattutissima con Russia, Gran Bretagna e Ungheria che si contendono le prime posizioni.

Manuel Frigo offre una bella prova alla causa nuotando in 47”85 che consente agli Azzurri di agguantare il podio per la medaglia di bronzo che arriva con il crono di 3’11”87, a 48 centesimi dal Record Italiano del 2019.

L’oro va alla Russia con 3’10”41 seguita dalla Gran Bretagna che risale nell’ultima frazione chiudendo in 3’11”56 lasciando insieme all’Italia l’Ungheria ai piedi del podio con 3’12”50.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Sono contento di aver nuotato il record italiano – racconta Alessandro Miressi – Siamo contenti di questa staffetta, è un ottimo punto di partenza per le olimpiadi. Abbiamo fatto tutti il nostro tempo e il nostro dovere. Sapevamo che i primi erano imprendibili, quindi noi ci abbiamo provato e abbiamo dato. Siamo contenti così”

italia-bronzo-europeo-4x100-stile-maschile-miressi-record-italiano-miressi

Sapevamo che i primi erano imprendibili – prosegue Lorenzo Zazzeri – Le sensazioni sono buone, volevo ripetere il tempo di stamattina ma non ci sono riuscito. Resta la bella medaglia di squadra. Voglio dedicarla a tutti i ragazzini e i bambini che ci guardano, inseguite sempre i vostri sogni”

italia-bronzo-europeo-4x100-stile-maschile-miressi-record-italiano-zazzeri

È sempre bello gareggiare in staffetta, era da tanto tempo che non lo facevamo – afferma Thomas Ceccon – La frazione non è male, quindi sono contento”

italia-bronzo-europeo-4x100-stile-maschile-miressi-record-italiano-ceccon

Sono contento, è la mia prima medaglia internazionale – conclude Manuel Frigo – Forse ho forzato troppo il passaggio vista la mia attuale condizione, ma va bene così”

Prima del quartetto maschile, erano scese le donne in vasca per la finale della 4×100 stile libero che aveva anche l’obiettivo di qualificare la staffetta alle Olimpiadi.

Le Azzurre aprono con Silvia Di Pietro che nuota in 55”11 dando il cambio a Margherita Panziera che dà il suo contributo alla causa nuotando in 54”88 attestandosi però distante dalle prime posizioni.

L’Italia prova a spingere con Federica Pellegrini che segna un parziale di 53”94 che però non basta a far risalire le nostre ragazze.

L’ultima frazione di Costanza Cocconcelli che nuota in 55”15 porta l’Italia a confermarsi sesta come al mattino ma con il crono di 3’39”08, senza riuscire a centrare il tempo di qualifica per i Giochi di Tokyo.

L’oro va alla Gran Bretagna che trionfa in 3’34”17 seguita dall’Olanda con 3’34”29 e Francia con 3’35”92.  

italia-bronzo-europeo-4x100-stile-maschile-miressi-record-italiano-federica-pellegrini
#salviamolepiscine

Clicca qui per i Risultati completi

Clicca qui per l’Elenco Iscritti

Clicca qui per il Programma Gare

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine