nuota-71-km-in-piscina-alle-24-ore-di-beneficenza-di-citta-di-castello-marco-fratini-caritas

Nuota 71 km in piscina alle 24 ore di beneficenza di Città di Castello

Contributo da record di Marco Fratini, medico e nuotatore perugino che si regala un’altra impresa, “Sono felice di aver contribuito alla causa per Caritas, adesso mi aspetta il Lago di Garda”

Marco Fratini nuota 71 km in piscina in occasione della 24 ore di nuoto una vasca di solidarietà, la maratona sportiva di solidarietà che si è svolta a Città di Castello dalle 12:00 di sabato 7 e domenica 8 gennaio.

Il medico e nuotatore perugino, già protagonista di altre imprese nel corso dell’ultimo anno come la Morocco Swim Trek nel deserto – clicca qui per leggere la notizia – è stato il protagonista principale dell’evento grazie alla sua singolare impresa.

Fratini ha infatti nuotato per tutta la durata dell’evento dividendo l’impegno in cinque parti per un opportuno recupero fisiologico: la prima parte, che è stata la più impegnativa, lo ha visto nuotare per 5 ore di fila per un totale di 19 km;

nel secondo step ha nuotato per 4 ore e mezzo e 17 km circa; negli altri tre step ha nuotato sempre sopra i 10 km, per un totale complessivo di 71 km.

Sono stato molto contento di aver contribuito alla causa della 24 ore organizzata con scopi di beneficenza verso chi ha più bisogno – ha commentato Marco Fratini – Inoltre è stato un ottimo test di allenamento in vista dell’evento del Garda, di cui abbiamo soltanto accennato e che presto annunceremo ufficialmente andando nei particolari della sfida di questo 2023”

L’evento è stato promosso dalla Nuotatori Tifernati Polisport e dal Cnat’99 con il patrocinio del Comune di Città di Castello e il supporto organizzativo di Sogepu, tutti uniti con lo scopo di supportare la Caritas.

I proventi raccolti durante la 24 ore di nuoto, sono stati infatti devoluti in beneficenza alla Caritas di Città di Castello, che si occupa della fornitura di generi alimentari per le persone bisognose.

Marco Fratini nuota 71 km in piscina alle 24 ore di beneficenza di Città di Castello, un ottimo test in vista della sfida del Garda

Gli organizzatori mi hanno coccolato per tutta la durata dell’impegno ed è stato davvero bello – ha aggiunto Marco Fratini – Ho subito un po’ di problemi relativi alla respirazione dovuti alla permanenza prolungata in un ambiente clorato, ma insieme al mio staff siamo riusciti a gestire bene la cosa. Anche le spalle e la testa hanno girato bene e questo mi fa ben sperare per la sfida principale che mi sono posto per quest’anno”

nuota-71-km-in-piscina-alle-24-ore-di-beneficenza-di-citta-di-castello-marco-fratini

Marco Fratini ha infatti annunciato che nel corso di quest’anno si impegnerà in una sfida impegnativa che si terrà nel Lago di Garda, seppure senza specificare ancora con esattezza in cosa consisterà l’evento.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Questo impegno ci ha permesso di avere tanti dati da sviluppare– conclude Fratini – Con la nutrizionista, la fisioterapista, la psicologa e il mio allenatore stiamo cercando di programmare la sfida del Lago di Garda al millesimo”

Tra i partecipanti anche Francesco Bilotta, classe 1936, primatista italiano dei 50 stile libero di categoria.

L’evento, ritornato dopo la pandemia e l’ultima edizione svolta del 2019, era aperto a tutti gli sportivi in grado di nuotare almeno 50 metri, ovvero almeno due vasche della piscina da 25 metri.

Superato il record di 1100 km nuotati complessivamente da tutti coloro che hanno preso parte all’evento e che risaliva all’ultima edizione disputata del 2019, grazie a 448 partecipanti che hanno nuotato esattamente 1.105.550 metri!

Il ricavato delle offerte libere dei partecipanti all’evento ha raggiunto una quota di circa 3mila euro, il doppio della cifra raccolta nel 2019.

nuota-71-km-in-piscina-alle-24-ore-di-beneficenza-di-citta-di-castello
Nuota 71 km in piscina alle 24 ore di beneficenza di Città di Castello, Marco Fratini si avvicina l’impresa del Lago di Garda

Fratini non ha ancora rivelato esattamente in cosa consisterà la sfida del Garda, ma di certo sarà singolare come le altre realizzate in passato.

Medico Gastroenterologo, Internista e Medico di medicina generale, Marco Fratini è impegnato in sfide acquatiche con lo scopo di promuovere la raccolta fondi destinata ad AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, per sostenere la ricerca per la cura della malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine