ferragosto-nuotatore

Il Ferragosto del Nuotatore

È una meritata e rilassante pausa tra una stagione e l’altra, ma tra una giornata al mare e una vacanza all’estero, il pensiero porta la testa, di tanto in tanto, sempre in piscina

Il Ferragosto del nuotatore è un periodo fantastico, straordinario, quasi fantascientifico.

Perché? Perché è forse l’unico periodo dell’anno in cui si sta lontano dagli allenamenti e da una piscina per più giorni consecutivi.

Detta così sembra quasi che la piscina e il nuoto non siano lunghi piacevoli ai nuotatori, ma non è così.

È però vero anche che la piscina, il nuoto, gli allenamenti, la palestra, sono i posti in cui i nuotatori vivono per la maggior parte dell’anno.

Non c’è tempo per uscire a cena fuori, stare con gli amici, fare un weekend di vacanza fuori porta, fare tardi la sera.

E se ci pensate, non è poi così scontato che tutte queste rinunce avvengano in maniera così naturale per un nuotatore competitivo, che dai 15 ai 28 anni, in media, viene praticamente quasi del tutto privato della vita che fanno tutti gli altri suoi coetanei.

Quindi il Ferragosto diventa quel periodo in cui “recuperare” tutte le cene fuori perse, le uscite per passeggiare sotto le stelle fino a tardi e magari fare baldoria, senza preoccuparsi dell’ora e di come ci si sveglierà il giorno seguente.

Il Ferragosto del Nuotatore è una pausa in cui riprendersi la propria vita

Anche questa, detta così, sembra far passare il nuoto come un sacrificio enorme che ti priva della tua vita privata.

A ddire il vero, in parte è proprio così, almeno se vuoi essere un nuotatore competitivo di alto livello.

È così se ambisci alla nazionale, a vincere qualcosa di importante, a diventare un atleta che faccia qualcosa di importante da portarsi dietro per il resto della vita.

Già. E quale nuotatore non sogna tutto questo?

Quale atleta agonista fa sport e gare tanto per fare qualcosa?

A volte, certi ambienti, certi mondi, sembrano essere semplici da comprendere per chi li vive da fuori, ma provate a fare il nuotatore competitivo e poi ditemi che valore ha il vostro Ferragosto.

Provate a immaginarlo dal vostro comodo lettino sotto all’ombrellone del vostro spensierato Ferragosto.

Non ci riuscite vero? Comprensibile.

E pensare che questa ambita e attesa pausa non è nemmeno per tutti: talvolta ci sono Campionati internazionali che ti impediscono di fermarti, un Mondiale Juniores a caso che capita a settembre ad esempio, o un Europeo, in casa tra l’altro, che si fa proprio nella settimana di Ferragosto!

Insomma, anche la pausa di Ferragosto non è scontata per un nuotatore.

Anche quell’unica settimana di relax, in cui puoi andare al mare come qualsiasi tuo coetaneo, in cui puoi fare tardi la sera, fare feste e non guardare l’orologio, non è sicura per tutti i nuotatori.

Che poi, siamo onesti, qualsiasi nuotatore finisce per viverla con la testa che di tanto in tanto, tra un giro e l’altro, va alla propria amata piscina.

Buon Ferragosto a tutti i nuotatori!

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights