emanuel-turchi-campionati-italiani-master-nuoto-invernali-torino

Si chiudono i Campionati Italiani Master Nuoto invernali, successo oltre le aspettative!

Dalla FIN soddisfatti ed entusiasti, “Siamo stanchi ma felici, è stato un bel Campionato, importante anche il supporto di FIN Piemonte”

Si è chiusa ieri la prima edizione dei Campionati Italiani Master Nuoto invernali disputati in vasca corta nel Palazzo del Nuoto di Torino, che hanno raccolto, in tre giornate di gare, l’adesione di quasi 2mila atleti e 84 staffette, registrando un successo oltre le aspettative, così come viene definito anche dai responsabili del settore Master fi FIN.

Siamo molto soddisfatti per l’affluenza e devo dire anche per il riconoscimento da parte degli atleti, tutti molto contenti di questa iniziativa – racconta Claudio Tomasi – L’impianto di Torino era l’ideale per questo evento e tutto è andato bene, anche sotto l’aspetto organizzativo.

È stato un Campionato che richiamava i vecchi Campionati Italiani Assoluti che si facevano molti anni fa e in questo periodo non puoi fare diversamente. Serve un campionato ridotto in poche giornate. Ora bisogna capire cosa faremo il prossimo anno, il rischio è che l’evento possa gonfiarsi, che farebbe piacere, ma dovremmo capire anche dove organizzarlo con numeri superiori.

I Campionati Italiani estivi di Riccione sono ormai anche come una vacanza, gli invernali non possono essere pensati su una settimana intera per tanti motivi. Da lodare anche FIN Piemonte, molto presenti, attivi e partecipi e questo ha fatto la differenza”

Oltre 1.800 atleti iscritti all’evento, gare in mezza giornata di venerdì 8 dicembre e domenica 10 dicembre e nella giornata intera di sabato 9 dicembre rendono l’idea dell’alta concentrazione di atleti per giornata che si è dovuta gestire e del successo ottenuto da questi Campionati Italiani Master Nuoto invernali.

roberto-migliori-claudio-tomasi-augusta-sardellitto-campionati-italiani-master-nuoto-invernali-torino
Roberto Migliori – Claudio Tomasi – Augustra Sardellitto

Siamo contenti, è stato un bel Campionato, tutti gli atleti erano contenti, ho visto tante persone e l’impianto si è prestato in maniera ottimale – ha dichiarato Augusta Sardellitto – Non immaginavamo un’adesione tale, ci è andata bene probabilmente anche con il ponte dell’Immacolata. Adesso dobbiamo adesso pensare a cosa fare il prossimo anno, siamo una macchina sempre in movimento. Ora siamo stanchi, ma contenti”

Due Record Europei e dieci Italiani hanno ulteriormente impreziosito l’evento, a dimostrazione anche del fatto che l’organizzazione fosse impeccabile e abbia messo gli atleti nelle giuste condizioni per performare al meglio.

Ai due Record Europei e dieci Italiani realizzati nella prima e seconda giornata di cui abbiamo già ampiamente dato cronaca, se ne sono aggiunti altri cinque nella terza e ultima giornata.

Dopo il Record Europeo nei 100 dorso di sabato, Emanuel Turchi della Vela Nuoto Ancona (nella foto in copertina), ex Azzurro alle Universiadi di Napoli 2019, si è preso anche il Record Italiano Master25 dei 50 dorso segnando 24”92, depennando il 25”55 di Lorenzo Ferrari dello scorso febbraio.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Mirko Cecchin della Nottoli Nuoto ha ritoccato il Record Italiano Master35 dei 100 rana fermando il crono a 1’03”83, cancellando il precedente di Stefano Garzonio con 1’04”61 del lontano 2017.

mirko-cecchin-campionati-italiani-master-nuoto-invernali-torino
Mirko Cecchin – foto: Renato Consilvio

Sempre nei 100 rana, è arrivato anche il Record Italiano di Stefano Ancarani, Master30 della Imolanuoto, con 1’01”70 con il quale ha migliorato il suo stesso precedente di 1’02”05 del 4 dicembre 2022.

Due Record Italiani anche nei 50 farfalla, firmati da Andrea Farru, Libertas Nuoto Chivasso, con 24”00, con il quale ha migliorato il suo stesso precedente Master30 di 51 centesimi, e da Jennifer Martiradonna del Klab Sport con 28”12, grazie al quale ha ritoccato anche lei il precedente Master25 da lei stessa detenuto con 28”28 dello scorso marzo.

A questi si aggiunge il Record Italiano di Dino Schorn della Life Academy Hadria con 55”80 nei 100 stile libero fatto fuori gara e non riportato nei riepilogo dei risultati.

Il crono di Schorn va a migliorare di 8 centesimi il precedente Record Italiano Master55 del 2019 detenuto da Carlo Travaini.

Siamo andati oltre ogni attesa – conclude infine Roberto Migliori – Sono soddisfatto, mi accodo a quello che hanno detto Claudio e Augusta, speravamo in questo risultato. Se ci fossero stati più atleti, sarebbe stato un problema. Torino è stata una scelta azzeccata”

Si chiudono i Campionati Italiani Master Nuoto invernali, successo oltre le aspettative – Apertura speciale in orario continuato di SportLine Torino

Durante la tre giorni di Campionati Italiani Master Nuoto in vasca corta di Torino, lo Swim Specialist SportLine Torino è rimasto aperto in via eccezionale in orari ocontinuato per supportare tutti gli atleti che saranno a Torino per l’evento.

SportLine Torino si trova a 500 metri e a 7 minuti a piedi dalla piscina del Palazzo del Nuoto di Torino – clicca qui per la posizione su Google Maps – quindi è abbastanza facile passarci anche solo per scoprire le numerose promozioni attualmente in corso, come ad esempio lo sconto del 15% su tutti gli articoli agli atleti agonisti.

SportLine Torino è un ditributore che opera anche attraverso un negozio online dove è possibile trovare tutto ciò che serve a chi pratica nuoto.

sport-line-torino-negozio-nuoto-campionati-italiani-master-nuoto-torino

Clicca qui per i Risultati Completi dei Campionati Italiani Master Nuoto in vasca corta

Clicca qui per la Start List Campionati Italiani Master Nuoto in vasca corta

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici anche su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights