federnuoto-visita-societa-sportive-nuoto-hidron-campi-bisenzio
Marco Menchinelli, Marco Lancissi, Marco Marsili, Andrea Massagli, Cesare Butini

Federnuoto in visita alle società sportive a supporto di atleti e allenatori

Cesare Butini in visita al Centro Hidron di Campi Bisenzio con Marco Menchinelli e Marco Lancissi, “Mare Nostrum a Barcellona e Trofeo Sette Colli saranno le uniche tappe di avvicinamento a Parigi 2024, abbiamo da completare sei staffette, andremo alle Olimpiadi con oltre trenta atleti”

Federnuoto riprende le attività di monitoraggio e come sempre fa sentire la propria presenza e offre il proprio supporto alle società sportive che più si mettono in evidenza con il lavoro che portano avanti e che risulta essere preziosissimo per le squadre nazionali.

Come accennato nei giorni scorsi dal Responsabile delle squadre giovanili nazionali di Nuoto Marco Menchinelli durante la nostra intervista, Federnuoto ha iniziato un tour in visita presso le società sportive e i gruppi di lavoro.

Ieri è stata la volta del Centro Hidron a Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, realtà con oltre 15 anni di esperienza nel settore Fitness, Agonismo e Wellness, uno dei centri più all’avanguardia nella provincia di Firenze in cui si promuovere uno stile di vita sano e attivo, creando un’esperienza di Sport e Benessere totale attraverso una vasta gamma di attività fra loro integrate.

Un parco acquatico al coperto per il divertimento di adulti e bambini e adatto anche per neonati, un totale di sei piscine, di cui una da 25 metri a 8 corsie, per apprendimento bambini e per attività fitness adulti, con bar e ristorante annessi su 9000 metri quadri coperti e 15000 metri quadri scoperti.

D’estate si trasforma in un paradiso acquatico con piscina da 50 metri, ristorante e bar per la balneazione, ma durante tutto l’anno è una fucina di atleti per la nazionale italiana di nuoto.

federnuoto-hidron-campi-bisenzio-piscine
Federnuoto in visita alle società sportive a supporto di atleti e allenatori, la visita all’Hidron in provincia di Firenze

Ed è questo il motivo della visita del Direttore Tecnico di Federnuoto Cesare Butini, del Responsabile delle squadre giovanili nazionali di Nuoto Marco Menchinelli e del Responsabile della Preparazione Atletica delle Squadre Nazionali di Nuoto Marco Lancissi, al gruppo di lavoro del Capo Allenatore Marco Marsili.

Abbiamo ricominciato, insieme a Marco Menchinelli e Marco Lancissi, la buona abitudine di andare in visita presso le società che danno grande lustro al movimento nuoto con il loro grande impegno – spiega Cesare Butini – L’impianto è bellissimo, non pensavo che qui ci fosse una realtà di questa dimensione e di questa polivalenza e soprattutto abbiamo trovato un sano agonismo nel gruppo di allenamento, che sicuramente ha negli atleti Anna Chiara Mascolo, Alessandro Tredici, Samuele Martelli, Filippo Monepi e la giovanissima Lucrezia Domina, un punto di incontro con l’attività nazionale”

federnuoto-nuoto-hidron-campi-bisenzio

La realtà Hidron, di cui Andrea Massagli è amministratore unico e proprietario, vanta diversi atleti di interesse nazionale e ha ben figurato anche ai recenti Criteria di Nuoto giovanile.

Speriamo che questo incontro sia incentivo per loro per lavorare ancora meglio – aggiunge Butini – Soprattutto spero sia occasione per valutare questo splendido impianto come sede di raduno giovanile e di altre categorie”

Sicuramente la vostra presenza è di grande prestigio per l’Hidron, ma anche per gli atleti: vedere i responsabili tecnici delle nazionali di nuoto sul piano vasca dove si allenano è un grande incentivo.

Sicuramente si, questa è la nostra filosofia ed è chiaro che abbiamo tutto l’interesse a dimostrare che la Federazione Italiana Nuoto è vicina agli atleti e supporta le società, che per noi sono un valore aggiunto. Penso sia doveroso per noi andare a fare visita realtà come questa, che devo dire è eccezionale”

Qui, ma in tutta la Toscana, mai come in questi anni il movimento nuoto sta vivendo livelli importanti.

Sicuramente la Toscana è sempre stata un fulcro del nostro movimento nazionale, sia a livello assoluto che di categorie giovanili. Quello che mi piace sottolineare è che ai recenti Criteria ho premiato un podio della 4×200 stile libero Cadetti con tre formazioni toscane: Hidron, Rari Nantes Florentia e Livorno Aquatics.

Questo dimostra il grande impegno della Toscana nell’attività giovanile, che a differenza di altre regioni si trasferisce poi anche nella categoria Assoluti e questo è un valore aggiunto per la Toscana”

federnuoto-visita-societa-sportive-nuoto-hidron-campi-bisenzio-piscina
Federnuoto in visita alle società sportive a supporto di atleti e allenatori, la Toscana offre un grande fermento

In Toscana ci sono grandi gruppi di lavoro che sfornano continuamente atleti per la nazionale assoluta, c’è un bel fermento.

In Toscana siamo messi bene e devo dire che questo fa piacere sicuramente per la squadra nazionale. Significa anche che c’è la capacità di gestire un atleta evoluto, che ha esigenze diverse rispetto all’atleta giovanile, e riuscire a coniugare la formazione con la gestione di atleti evoluti è un grande merito”

Quali saranno le prossime tappe del vostro giro?

Firenze e Livorno sono state già oggetto del nostro pellegrinaggio. Venerdì andremo in Lombardia e lunedì a Torino per un incontro con i tecnici, perché è importante supportare gli atleti, ma anche la formazione dei tecnici è fondamentale affinché possano creare quei presupposti professionali per creare un sistema in cui il campione possa essere osservato e soprattutto sviluppato”

Tra pochi mesi ci saranno le Olimpiadi: come stanno lavorando i big della nazionale e come arriveremo all’appuntamento?

Ci arriveremo sicuramente in aereo – risponde scherzando Butini – I programmi di allenamento in essere sono validi e si adattano alle nuove esigenze. Abbiamo in programma alcuni raduni di pochi atleti e altri raduni con gruppi più numerosi. Abbiamo cominciato con pochi atleti in Turchia, a breve partiremo per un’altura con i velocisti e poi ci saranno ancora altri collegiali.

Inoltre riteniamo utile, ormai da parecchie stagioni, che una componente importante della preparazione sia la competizione intermedia e quindi andremo a fare una delle due tappe del Mare Nostrum, quella di Barcellona a fine maggio, per cominciare a testare i nostri atleti in vista della 60esima edizione del Trofeo Sette Colli, dove avremo l’ultima occasione per completare la squadra olimpica.

Abbiamo quindi definito anche le tappe di avvicinamento a Parigi 2024 e siamo fiduciosi di una buona preparazione dei nostri atleti. È chiaro che poi dipende tutto anche da cosa incontreremo nei nostri avversari nel resto del mondo”

thomas-ceccon-nuoto-olimpiadi-federnuoto
Federnuoto attende il Sette Colli per completare la squadra Olimpica per Parigi 2024

Ci sono ancora alcuni posti liberi per la squadra che andrà alle Olimpiadi: il Sette Colli sarà una tappa fondamentale per il completamento della nazionale?

Quest’anno abbiamo qualificato sette staffette alle Olimpiadi ed è completata soltanto la 4×100 stile libero maschile, quindi abbiamo sicuramente necessità di completare tutte le altre. Penso che potremo spuntare una rosa tra i 33 e i 35 atleti e questo sarebbe un grande successo per l’intero movimento”

Federnuoto in visita alle società sportive a supporto di atleti e allenatori, Video Intervista a Cesare Butini

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Lorenzo Giovannini

Dipendente di un’azienda farmaceutica di Prato. Ha un passato da agonista e dal 2010 partecipa al Settore Master. Reporter sul piano vasca.
Shares
Verified by MonsterInsights