Master in love, la vita divisa con un nuotatore.

Il manuale del perfetto partner per un atleta master.

Il nuotatore in generale ed il Master in particolare, è una rappresentazione umana che coniuga in sé la ricerca del benessere, la socializzazione, ma anche una ricerca quasi solitaria e costante della propria eccellenza fisico-psichica. Se quindi siete attratti o attratte da un nuotatore/nuotatrice master, ci sono delle cose che dovete sapere prima di buttarvi a capofitto in una relazione che certamente potrà essere appagante, ma rischia di essere compromessa sul nascere se non affrontata con le dovute cautele. San Valentino si avvicina ed occorre una valida preparazione per affrontare l’assalto.

Il fisico
Signore e signori, la verità è che i nuotatori tra tutti gli sportivi sono quelli che hanno il corpo più attraente. So che a questo punto mi sono giocata l’ultima carta di essere letta da Claudio Marchisio, me ne farò una ragione, ma noi tutte sappiamo che meglio della Nazionale di Calcio schierata a centrocampo sul fischio di inizio, c’è il blocco di partenza di una gara di nuoto. Se poi la gara è all’aperto e c’è il sole che regala il filtro migliore di tutti i “rise”, “amaro” e “ludwing” instagrammiani presenti ed immaginabili, allora care mie, il piatto è servito con effetto ipnosi assicurato! A seconda dello stile praticato poi, ogni nuotatore avrà caratteristiche fisiche diverse, quindi la scelta è ampia ma per il pacchetto All inclusive, bisogna puntare su un mistista.

Il profumo
Dimenticate borsoni dai quali prelevare con le pinzette magliette sudate, calzini e pantaloncini sporchi di terra, da smacchiare, pre – trattare, lavare col detersivo “elimina odori” che non elimina nemmeno l’odore dello smacchiante di cui sopra, lasciare in ammollo due giorni nell’ammorbidente per poi rifare tutto da capo. I nuotatori profumano di cloro, sempre, anche dopo la doccia, anche a Luglio con 40 gradi all’ombra, anche se indossano il migliore profumo in commercio. Chi nuota “sa di cloro”. Ed è un profumo che molte persone trovano inebriante, personale, sensuale. Se proprio non lo sopportate, sappiate che c’è chi si abitua, ma consiglio vivamente di non esternare la contrarietà. Il nuotatore è orgoglioso del suo odore e raramente consente critiche in merito.

Il cibo
Il nuotatore ha fame. Il nuotatore ha bisogno di tante energie per sostenere lunghe sessioni di allenamento. A dirla tutta io penso al cibo già a metà allenamento. Se quindi siete fissate con le diete, vi nutrite di frullati e le vostre portate finiscono tutte con un diminutivo, evitare di invitare a cena l’oggetto del vostro desiderio. Sedute al tavolo del ristorante scelto infatti, vi accorgerete che quello che per voi rappresenta un pasto completo, per il vostro amato nuotatore è lo stuzzichino che accompagna l’aperitivo. Carboidrati, proteine, grassi e zuccheri riempiranno gli occhi di entrambi, mostratevi altrettanto felici della tavola imbandita. Il ripristino delle calorie perse durante l’allenamento ricaricherà così il vostro partner ed anche il dopo cena sarà altrettanto appagante.

Interesse
Stare con un nuotatore o una nuotatrice richiede impegno. Anche se il nuoto non è il vostro sport, dovete mostrare interesse per quello che fa, dimenticare le domeniche in cui ci si sveglia tardi, comprendere la stanchezza ed il sonno alle 21 di sera, mostrarsi attive e attivi. Siate le prime sostenitrici del vostro campione, seguitelo in trasferta, fate sentire la vostra presenza sulle tribune senza essere asfissianti, concedete attimi di solitudine e concentrazione. Lasciate che presenzi ai momenti di divertimento e di condivisione con la squadra, approfittando di tali eventi per conoscere i suoi compagni di allenamento ed il suo allenatore. Lui vi mostrerà lati del suo carattere che altrimenti vi rimarrebbero sconosciuti. Conquistare un nuotatore non è facile, anzi, costa fatica ed impegno. Approfittate però dell’anno olimpico, tra Europei, Campionati Italiani e Olimpiadi, magari ci scappa anche una bella vacanza!

Per puro onore di cronaca, sottolineo che questo è anche l’anno degli Europei di Calcio in Francia e della finale a Milano della Champions League, ma solo per recuperare punti col Marchisio di cui sopra.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Giusy Cisale