Super Mack Horton vola nei 1500 stile diventando il primo al mondo con 14’39”54!

Ad Adelaide tuona anche Cate Campbell che sfiora ancora il Record Mondiale dei 50 stile segnando 23”84, secondo crono mondiale all time.

Si sono conclusi poche ore fa ad Adelaide i Campionati Australiani che anche nell’ultima giornata di gare hanno regalato spettacolo e importanti spunti di riflessione in ottica Rio.
Dall’Italia, una delle finali più attese dell’ultima giornata era quella dei 1500 stile libero nei quali, dopo la semifinale nuotata ad alta velocità – leggi qui la notizia – Mack Horton ha sbalordito anche nella finale segnando 14’39”54 (3’50”65 il passaggio ai 400 metri e 7’46”07 agli 800 metri), registrando il quarto crono mondiale di sempre e piazzandosi davanti al 14’40”61 nuotato in questa stagione da Gregorio Paltrinieri che detiene il Record Europeo con 14’39”67.

Con queste prospettive, il risultato di Horton e la promessa di Paltrinieri di migliorare il Record Europeo già ai prossimi Campionati Italiani – leggi qui l’intervista – si prospetta un’Olimpiade storica per questa specialità di gara nella quale è ancora dubbia la presenza di Sun Yang.
Ottimo riscontro ottenuto inoltre anche dal 21enne Jac Mcloughlin che ha chiuso al secondo posto in 14’48”60 diventando il terzo al mondo e facendo scalare così Gabriele Detti al quarto posto del ranking mondiale.

cate-campbellL’altro botto dell’ultimo atto dei Dolphin australiani è arrivato dall’attesa Cate Campbell che ha fatto suoi i 50 stile libero nei quali aveva sbalordito già nelle semifinali segnando 23”93, il primo crono mondiale dell’anno davanti al 24”13 della Sjostrom, ad un passo dal record mondiale gommato del 2009 di Britta Steffen. La Campbell ha bissato nella finale toccando la piastra cronometrica a 23”84, migliorando ancora il Record del Commonwealth ed avvicinandosi paurosamente al Record del Mondo, adesso distante solo 11 centesimi che potrebbero essere limati a questo punto ai Giochi di Rio!
Cate Campbell si conferma più che mai la più veloce al mondo con costume in tessuto e diventa la seconda performer mondiale della specialità di tutti i tempi, battendo anche il 23”88 della svedese Therese Alshammar nuotato proprio nella stessa finale dei Mondiali di Roma 2009 nella quale c’era la primatista mondiale Steffen.
Migliora, seppure di solo tre centesimi rispetto alle semifinali, anche la sorella Bront Campbell che ha chiuso in 24”24 confermandosi quarta al mondo in questa stagione.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares