Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti ambasciatori Azzurri del mezzofondo nella notte olimpica di Rio!

Oro per l’emiliano e bronzo per il livornese nei 1500 stile. In staffetta Ryan Murphy sugli scudi con il Record del Mondo nel dorso. Blume regina dei 50 stile.

L’atto conclusivo di questa Olimpiade di Rio 2016 ha visto le tribune dell’Acquatics Stadium vibrare di emozione ed alzarsi in piedi quando la finale dei 1500 stile libero segna la definitiva consacrazione, se ancora ce ne doveva essere, per l’Azzurro Gregorio Paltrinieri che agguanta l’oro olimpico con una condotta di gara spettacolare che lo vede in testa dal primo all’ultimo metro – clicca qui per la notizia dettagliata – e lo vede presentarsi nell’Olimpo degli Dei con il crono di 14’34″57 stabilendo una supremazia unica ed indiscussa, avvincinando il record europeo, a soli 53 centesimi, che lo stesso emiliano ha conquistato nel maggio scorso agli Europei di Londra. Alle spalle dell’emiliano a contendersi gli altri due gradini del podio i due americani Connor Jaeger e Jordan Wilimovsky, l’australiano Mack Horton e l’altro Azzurro Gabriele Detti, bronzo nei 400 stile di Rio, che nel finale vedranno premiare lo statunitense Jaeger argento con 14’39″48 e Detti che con una progressione incredibile risale nell’ultima parte di gara, quasi ad agguantare anche la seconda piazza, conquista il bronzo con 14’40″86.

gregorio-paltrinieri-olympic-games-rio2«Che gara – dichiara Gregorio Paltrinieri a fine gara – E’ stato molto più duro di quello che mi aspettassi. E’ stata difficile dal punto di vista psicologico, con le aspettative e tutto ciò che c’era dietro questa gara. Tutti si aspettavano questa medaglia, ma nulla era scontato. E’ una finale olimpica ma ora sono contentissimo. Volevo il record del mondo ma non ci mancherà modo per provare a raggiungerlo. Per quanto l’avevo sperata, questa medaglia è qualcosa di indescrivibile. Ora mi sento più sollevato e rilassato, mi sono tolto un bel peso dall’anima.»

«Questa volta è qualcosa di davvero speciale – dichiara Gabriele Detti a fine gara – Questo podio lo volevamo da 5 anni da quando ci allenavamo insieme. Sono contentissimo per me, per Greg. Allenarsi con il campione olimpico ora sarà più dura. L’amicizia è alla base di tutto. A Settembre ricominceremo, sempre allo stesso modo, noi due fianco a fianco in corsia. Questa medaglia è quella che sognano tutti gli atleti. Ci vorrà un po’ per metabolizzare il tutto. Voglio un po’ di vacanza, sempre che l’omino me lo permetta (riferimento all’allenatore Stefano Morini, ndr) – prosegue Gabriele – Ho provato ad agguantare Horton ed è andata bene, riuscire a prendere anche Jaeger è stato impossibile dato che non ne avevo nemmeno più io.»

«Sono orgoglioso di loro, del lavoro fatto – dichiara Stefano Morini a fine gara (allenatore Gregorio e Gabriele, ndr)-  Sono quattro anni che lavoriamo per questo obiettivo che non era scontato ottenere.»

pernille-blume-olympic-games-rio-2La finale dei 50 stile femminile non ha fornito quel riscatto per le sorelle Campbell che dopo essere state letteralmente buttate fuori dal podio dei 100 stile, in cui partivano favorite, anche oggi vivono il dramma dell’esclusione dalle medagliate con l’oro iridato che è conquistato dalla danese Pernille Blume con 24”07 davanti alla campionessa olimpica dei 100 stile la statunitense Simone Manuel con 24”09. Chiude il podio la bielorussa Aliaksandra Herasimenia, argento olimpico a Londra 2012, con 24”11. L’australiana Cate Campbell quinta con 24”15 mentre la sorella Bronte Campbell è settima con 24”42. L’olandese Ranomi Kromowidjojo, campionessa olimpica in carica, è sesta con 24”19.

Sussulto nelle staffette 4×100 misti uomini nelle quali a dominare ci sono sempre gli USA ma che questa volta si superano con la prima fantastica frazione a dorso di 51”85 di Ryan Murphy con il quale stabilisce il nuovo Record del Mondo cancellando il 51”94 detenuto dall’americano Aaron Perisol. Il capolavoro americano viene completato dalle frazioni di Cody Miller (59”03), Michael Phelps (50”33) e Nathan Adrian (46”74) che conquistano l’oro con 3’27”95 con il quale conquistano anche il Record Olimpico.

michael-phelps-olympic-games-rio3Questo ennesimo successo vale per il cannibale Phelps la sesta medaglia di questa spedizione olimpica di Rio (di cui 5 ori) e il 23esimo oro olimpico in carriera per un totale di 28 medaglie e con il quale scrive la parola fine (siamo sicuri?) alla sua splendida carriera. Argento per la Gran Bretagna formata da Chris Walker-Hebborn (53”68), Adam Peaty (56”59), James Guy (51”35) e Duncan Scott (47”62) che non reggono il confronto con gli americani, nonostante le prime tre frazioni di livello, ma che li vede sprofondare nell’ultima frazione dello stile libero del 18enne Scott, con il tempo finale di 3’29″24. Bronzo per l’Australia con Mitchell Larkin (53”19), Jake Packard (58”84), David Morgan (51”18) e Kyle Chalmers (46”72) con 3’29”93.

La staffetta 4×100 misti donne vede le ragazze Azzurre chiudere in ottava posizione la finale olimpica con Carlotta Zofkova (1’01”29), Arianna Castiglioni (1’06”65), Ilaria Bianchi (58”21) e Federica Pellegrini (53”35) con 3’59”50.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

«Essere già nelle prime otto è già stato un risultato fantastico, erano 28 anni che non raggiungevamo questo livello – dichiara Federica Pellegrini a fine gara – Siamo contente, ci siamo divertite e abbiamo dato comunque il massimo. Come nazione è difficile che la nostra crescita sia esponenziale ma bensì è graduale.»

L’oro va alle ragazze degli USA con Kathleen Baker (59”00), Lilly King (1’05”70), Dana Vollmer (56”00) e Simone Manuel (52”43) con 3’53”13 seguite dall’Australia con Emily Seebohm (58”83), Taylor Mckeown (1’07”05), Emma Mckeon (56”95) e Cate Campbell (52”17) con 3’55”00 davanti per un solo centesimo alla Danimarca che conquista il bronzo con Mie Nielsen (58”75), Rikke Moller Pedersen (1’06”62), Jeanette Ottesen (56”43), Pernille Blume (53”21) con 3’55”01.

Clicca qui per i Risultati Gare in tempo reale del Nuoto dei Giochi Olimpici di Rio 2016

Clicca qui per il Calendario Gare del Nuoto e gli orari della diretta televisiva

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.