Gregorio Paltrinieri vuole dare spettacolo nella finale dei 1500!

“Sto scalpitando per questa finale, valgo di più del risultato degli 800 e quindi domani sera voglio fare un’altra gara”

È stata una mattinata di qualifiche molto interessante quella consumata al Duna Arena d Budapest per la penultima giornata dei Mondiali FINA.
Dopo aver assistito alla buona gara di Silvia Di Pietro nei 50 stile in cui purtroppo è rimasta fuori dalle semifinali per solo quattro centesimi clicca qui per leggere l’articolo e intervista dedicata – allo straordinario Record Italiano infranto nelle batterie dei 50 rana da Arianna Castiglioni che è passata in semifinale con il terzo tempo, seguita dall’altra Azzurra Martina Carraro con il 13esimo clicca qui per leggere l’articolo e intervista dedicata – ed alla qualificazione per la finale di stasera della 4×100 stile libero mista che ha segnato il quinto crono clicca qui per leggere l’articolo dedicato – la sessione si è conclusa con i 1500 stile libero di Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, rispettivamente bronzo e oro negli 800 stile a Budapest.

Ultima serie per entrambi i due Azzurri, nuotata in solitaria dopo circa 300 metri staccando il gruppo insieme ad un sorprendente Mykhailo Romanchuk. L’ucraino ha mostrato una nuotata molto lunga ad una frequenza molto bassa, tenendo il passo di Gregorio con cui ha consumato un testa a testa che ha tenuto accesa tutta la gara che infine ha chiuso davanti con il miglior crono in 14’44”11, ben sei secondi sotto al suo personale.

Alle sue spalle ha chiuso Paltrinieri, campione olimpico, mondiale ed europeo sulla distanza, che ha nuotato un crono due decimi più forte delle batterie dei Giochi di Rio segnando 14’44”31.

gregorio-paltrinieri-gabriele-detti-budapest-2017“Stamattina ho nuotato abbastanza bene e sono contento di essere entrato in finale – la dichiarato Gregorio Paltrinieri in area mista – Sto scalpitando per questa finale dopo gli 800 in cui non sono stato contento della prestazione, anche se non si può assolutamente screditare un bronzo mondiale. Non credo però che gli 800 rispecchino ciò che posso vale e quindi domani sera voglio fare un’altra gara”

“Domani scenderò in finale per vincere l’oro ma non sarà facile – prosegue Gregorio – Ci sono tanti atleti in forma in questi mondiali, come Romanchuk che non mi aspettavo andasse così forte stamattina. È comunque un bell’atleta che darà battaglia ed io farò del mio meglio”

Ha nuotato una gara più sul controllo Gabriele Detti, bronzo olimpico sulla distanza e oro negli 800 stile a Budapest, che ha seguito il compagno Azzurro nella volata insieme a Romanchuk, tenendosi però leggermente dietro, chiudendo con un buon 14’50”10 che vale il terzo miglior crono di accesso alla finale.

“Sono un po’ stanco ma ci sta dopo una settimana intensa di Mondiali – la dichiarato Gregorio Paltrinieri in area mista – Sono comunque entrato in finale con il terzo tempo e son o quindi contento. Non ho spinto più di tanto ma ho controllato abbastanza. Spero di fare una bella finale domani”

matteo-milli-mondiali-budapest-2017Nel corso della mattinata era sceso in acqua anche Matteo Milli, fuori purtroppo per quattro centesimi dai 50 dorso nonostante l’ottima prova fornita dall’Azzurro che ha nuotato in 25”21, a tre centesimi dal personale assoluto nuotato un mese fa al Sette Colli che però vale il 18esimo posto. I migliori tre delle qualifiche alle semifinali di stasera sono stati il nipponico Junya Koga con 24”54, seguito dal francese Camille Lacourt con 24”58 e dal cinese Xu Jiayu con 24”78. Fuori anche l’australiano Mitch Larkin, quato a Kazan per un solo centesimo, in ex aequo con Milli.

Appuntamento a stasera per le finali e semifinali a partire dalle 17.30 in diretta su RAI Due e RAI Sport.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights