Nuoto Paralimpico, doppietta Azzurra, Raimondi e Menciotti danno spettacolo nei 100 dorso!

Gara spettacolo anche di Gioele Ciampricotti nei 400 stile con un inizio di serata scintillante per l’Italia agli Europei di Dublino

Anche la seconda serata dei Campionati Europei di Nuoto paralimpico è iniziata alla grande per gli Azzurri che nella gara di apertura delle finali, conquista subito due pesanti medaglie!
Ad aprire le acque del National Aquatic Centre di Dublino stasera sono gli atleti dei 100 dorso S10 maschile, che hanno visto Stefano Raimondi raggiungere il podio conquistando l’argento a suon di Record Italiano al termine di una gara sensazionale, in cui ha dato spettacolo insieme al compagno Azzurro Riccardo Menciotti, anche lui sotto il vecchio Record Italiano con il crono in 1’00″35, giocandosi fino alla fine argento e bronzo.

“Sono contento anche perchè l’ucraino era troppo forte ed imprendibile oggi – ha dichiarato Stefano Raimondi – Abbiamo gareggiato con il lutto al braccio e siamo vicini alle famiglie delle vittime dell’incidente di Genova”

Grande sensibilità da parte di tutto il team Italia, vicino alle vittime del disastro di Genova che oggi ha vissuto una delle pagine più tristi della sua storia a causa del crollo del viadotto Morandi.

Raimondi è diventato il primo italiano S10 ad abbattere il muro dei 60 secondi chiudendo in 59″30 la finale in cui la vittoria dell’ucraino Maksym Krypak non è mai stata in discussione, con la quale ha siglato inoltre il record del mondo con il crono di 57″68.

“È un tempo che ricercavo da ormai tre anni – dichiara Riccardo Menciotti – Volevo ringraziare tutte le persone che mi sono state di supporto in questi anni. Era un obiettivo che volevo ottenere fin da subito e questa medaglia con doppietta Azzurra mi rende davvero fiero. Abbiamo lavorato tanto per raggiungere questi obiettivi”

I 100 dorso S10 donne vedono l’Azzurra Alessia Scortechini migliorare ulteriormente il suo personale che, prima di Dublino era di 1’18″21, nonostante il dorso non sia una specialità della romana, chiudendo in 1’14″53. Vince l’ungherese Bianka Pap con 1’08″83 seguita dall’olandese Lisa Kruger con 1’09″88 e dalla francese Anaelle Roulet con 1’10″97.

I 200 misti SM6 vedono invece l’Azzurro Marco Dolfin chiudere al quarto posto con 3’15″02, in linea con il crono del mattino. L’atleta della Briantea 84 e Fiamme Oro spinge forte fin dall’inizio riuscendo a toccare la piastra col quinto crono, diventato poi quarto a seguito della squalifica dell’irlandese Patrick Flanagan. Vince lo spagnolo Antoni Ponce Bertran con 2’51″18 seguito dal magiaro Bence Ivan con 2’56″00 e dall’altro spagnolo David Sanchez Sierra con 3’06″24.

“Dopo le aspettative del mattino, speravo di andar meglio – racconta Marco Dolfin – Ho faticato di più, nuotando peggio. Oggi era importante rompere il ghiaccio. Mi aspetto tanto da questo Europeo e spero di ottenere grandi risultati qui a Dublino. La mia famiglia mi ha chiesto di non tornare a mani vuote. Mi dovrò impegnare davvero tanto”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Finale non consigliata ai deboli di cuore quella dei 400 stile libero S8 maschili in cui Gioele Ciampricotti (Photo by Seb Daly/Sportsfile) si rende protagonista di una gara emozionante.
Gara ben delineata sulle punte, con lo spagnolo Inigo Llopis Sanz che va subito in fuga in senza mai mettere in dubbio il suo dominio netto, chiudendo davanti a tutti in 4’40”78, mentre alle sue spalle si consuma uno show sensazionale.

Il 20enne romano conduce la gara all’inseguimento dello svizzero Joshua Grob che gli sta davanti per 300 metri di gara, fino a quando non subisce la rimonta dell’atleta del Circolo Canottieri Aniene che mette la freccia nelle ultime due vasche, sorpassa l’avversario e chiude con l’argento in 4’59”97, a mezzo secondo dal Record Italiano, seguito da Grob con 5’00”26.

“Bello e quasi inaspettato – dichiara Gioele Ciampricotti – La mia vittoria è più mentale che fisica. Questa vittoria mi aiuta ad accettare tante cose della mia vita. Quest’anno ho voluto questa medaglia e l’ho trovata. Sono ancora emozionatissimo per l’oro di ieri. Vorrei dedicare questa medaglia ai miei genitori che sono stati al mio fianco per anni. Una medaglia che condivido anche con il mio allenatore e alla mia ragazza”

Gare in corso di svolgimento in diretta su RAI Sport.

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per Programma Gare, Start-List gare, copertura Televisiva e convocati Azzurri FINP

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.