Quadarella, Panziera, Musso, Pellegrini - Photo Andrea Staccioli/ Deepbluemedia /Insidefoto

Nuoto, Record Italiano e sesto posto per la 4×200 stile femminile ai Mondiali di Hangzhou

Martina Carraro chiude la finale dei 100 rana al quarto posto, ritoccando nuovamente il Record Italiano

Conclusa la quinta giornata dei Mondiali di Nuoto in vasca corta che all’Hangzhou Olympic and International Expo Center vedono l’Italia a secco di medaglie, in un pomeriggio dove la staffetta 4×50 misti maschile chiude al quarto posto, Ilaria Cusinato fa il quinto tempo nei 200 misti con Record Italiano che cancella il gommato di Francesca Segat – clicca qui per leggere la notizia –  Elena Di Liddo conquista la finale e il Record Italiano nei 100 farfalla, dove passa anche Ilaria Bianchi, ma si fermano Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi nei 100 rana, Alessandro Miressi e Lorenzo Zazzeri nei 100 stile – clicca qui per approfondire.

Rammarico per i 100 rana dove l’Azzurra Martina Carraro, qualificata in batteria e nelle semifinali a suon di primati diventando la prima italiana a rompere il muro dell’1’05”, nuota al massimo delle sue pontenzialità, effettuando un passaggio importante a 30″46 ma che non basta per agganciare il podio, lontano solo 12 centesimi. La 25enne genovese chiude con il quarto crono di 1’04″73, migliorando ulteriormente il Record Italiano (precendete di 1’04”87 nuotato nelle semifinali, ndr) in una finale di altissimo livello che vede trionfare la giamaicana Alia Atkinson con 1’03″51 seguita dalla statunitense Katie Meili con 1’03″63 e dall’australiana Jessica Hansen con 1’04″61.

“Il record italiano va bene, però queste opportunità non capitano mai un’altra volta – dichiara Martina Carraro – Mi meraviglio di essere così arrabbiata per un quarto posto mondiale, però quando sei li non ci pensi e stare dietro per un decimo ti scoccia molto. Ne rifarei subito un’altra. Invece sono soddisfatta di aver migliorato di nuovo, nonostante la vasca corta non sia ancora la mia vasca, perchè rispetto a tutte le altre faccio degli errori di forza enormi. Però me la gioco con le più grandi e sono contenta. Mi porto avanti questa carica per la staffetta di domani e per tutto l’anno spero”.

Sesto posto della 4×200 stile libero femminile che ritocca ulteriormente il Record Italiano. Il quartetto, invariato rispetto al mattino, vede Margherita Panziera nuotare in 1’56”71, favorendo Erica Musso in 1’56”65 che al tocco vede in terza frazione Federica Pellegrini che della settima piazza rimonta fino alla quinta con 1’52”66, prestazione in linea con la gara individuale, lanciando infine Simona Quadarella che in 1’57”16 porta la staffetta al sesto posto con un totale di 7’43”18. Cancellato il 7’44”82 siglato in mattinata. Vittoria per la Cina in 7’34”08, seguite dagli Stati Uniti con 7’35”30 e l’Australia in 7’36”40.

Appuntamento a domani per la sesta e ultima giornata in programma con le batterie di qualifica, in vasca alle 2.30 ora italiana e le finali in programma a partire dalle 11.00 ora italiana in diretta ancora su RAI Sport Web. Domani mattina saranno in acqua per gli Azzurri, Matteo Restivo nei 200 dorso e i quartetti delle Staffette 4×100 misti maschile e femminile.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.