quanto-e-grave-assenza-nuoto-scuola-di-vita-per-i-nostri-figli

Quanto è grave l’assenza del nuoto: scuola di vita per i nostri figli

La magia della piscina forma i bambini fin dai primi anni di età, ma è anche luogo di rigenerazione per adulti spazzando via stress e problemi di salute

Il nuoto rappresenta una scuola di vita per i nostri figli e un luogo di rigenerazione per i più grandi, e l’impossibilità di frequentare le piscine, causa pandemia, è diventata ormai insostenibile.

Che sia per svago o per scopo competitivo, per chiunque lo assapori, il nuoto diventa qualcosa di cui non si può fare più a meno.

Il nuoto crea dunque una vera e propria dipendenza nelle persone che decidono di varcare la soglia di una piscina. È incredibile e non si può certamente descrivere come questo avvenga con semplici parole.

Grazie all’elemento acqua si assapora infatti una libertà di esprimersi come non potrà mai verificarsi al di fuori di una piscina.

Tra chi gode di più di questo aspetto, ci sono le persone diversamente abili che per un’ora o poco più, dimenticano di avere limiti motori affidando il loro corpo all’acqua.

Ma non solo loro, la libertà di movimento migliora l’umore di chiunque decida di nuotare tra le corsie di una piscina.

E mantenere l’umore alto è importante, soprattutto in giornate difficili a causa degli impegni lavorativi, o quelli di studio, e oggi, con la pandemia globale ancora in atto, lo sarebbe più che mai.

Le giornate possono essere difficili per tutti: un continuo correre dietro l’orologio, una molteplicità di impegni che alimenta lo stress e le preoccupazioni a qualsiasi età.

Il nuoto ha la magia di far sparire tutto questo in una bracciata.

Ma non solo: la magia del nuoto non sta soltanto nello spazzare via lo stress, ma anche nel migliorare la condizione generale di salute.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Il nuoto ha la capacità di curare molte patologie e di tenerne a bada altre, curando i problemi di salute semplicemente attraverso la nuotata.

Ti fa sentire più forte, più agile e più lucido mentalmente oltre che fisicamente.

Il nuoto ti mette alla prova ogni volta e ogni volta ti rende una persona più forte.

Detto questo, se un adulto può in qualche modo compensare e comprendere l’impossibilità di poter nuotare in questo periodo, lo stesso non si può dire per un bambino.

Una piscina è più di ogni altra cosa una palestra significativamente rilevante per l’educazione, la crescita e la formazione dei nostri figli.

In piscina e grazie al nuoto, i bambini imparano prima di tutto a salvarsi dall’annegamento, un rischio che si può correre talvolta anche in pochi centimetri di acqua.

Attraverso il nuoto, i bambini imparano il rispetto, per se stessi, il proprio corpo e per gli altri.

Imparano la puntualità, l’ordine, apprendono la capacità di organizzarsi, ma anche il significato dell’amicizia.

quanto-e-grave-assenza-nuoto

È probabilmente difficile trasmettere tutto quello che il nuoto rappresenta per un nuotatore, che si parli di un olimpionico, di una persona che si divide tra lavoro e allenamenti per pura passione o di un bambino.

Perché tutte le sensazioni fin qui descritte, quella soddisfazione che si prova a fine allenamento, non possono essere spiegate.

Ecco perché si dovrebbe comprendere che la chiusura delle piscine, in realtà, non fa bene a nessuno, incluso economicamente chi in questo settore lavora.

L’ambiente piscina è per altro un luogo sicuro, che grazie alle regole rigide e alla presenza del cloro, è capace di contenere il rischio contagio molto meglio di altri ambienti.

Perfino studi scientifici hanno provato che il cloro mette il Coronavirus fuori gioco in pochi secondi.

Sembra che il ritorno in piscina però sia finalmente sempre più vicino, almeno per i nostri figli, che nella prossima estate potranno prendere parte a uno degli Swim Camp organizzati in Italia appositamente per loro.

Almeno per loro, l’incubo vissuto nell’ultimo anno, sta per volgere al termine e potranno finalmente ritornare a sorridere.

Grazie soprattutto agli Swim Camp, la ripartenza nel nuoto non è lontana e l’entusiasmo si fa sempre più vivo nei cuori di tutti coloro che amano il nuoto.

Speedo ha voluto diventare parte attiva di questa emozionante ripresa e dare un segnale di vicinanza e di complicità verso chi ritornerà finalmente in piscina.

Lo sconto del 70% proposto da Speedo per chi organizza gli Swim Camp per poter acquistare un kit estivo, in questo momento, è come dire “Siamo con voi, siamo dalla parte dei nuotatori e di chi lavora per e con loro, siamo qui!”

Speedo ha scelto di essere vicino al mondo del nuoto sostenendo la ripartenza – ha dichiarato Fabio Berti, Sales Manager di Speedo Italia – Ha scelto di supportare il movimento con la creazione di condizioni commerciali straordinarie. Sostenere il mondo del nuoto è una responsabilità che Speedo sente di avere in questo momento storico”

Un gesto meraviglioso, che renderà ancora più saporito quell’ultimo sguardo che tra pochi giorni rivolgeremo nuovamente alla piscina prima di entrare negli spogliatoi dopo l’allenamento.

Quello sguardo d’amore per il nuoto, dietro il quale ci sono le parole “Grazie, non mi deludi mai”.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine