paltrinieri-provera-limpresa-detti-rammaricato-per-me-olimpiade-in-linea-con-gli-ultimi-due-anni
foto Giorgio Scala / DBM

Paltrinieri proverà l’impresa, Detti rammaricato “Per me Olimpiade in linea con gli ultimi due anni”

Il tecnico del livornese Morini dispiaciuto “Desolato di aver coinvolto i miei ragazzi nel peggior anno della mia vita professionale, performance non all’altezza delle aspettative”

Gregorio Paltrinieri non si è mai tirato indietro e in diverse occasioni ha mostrato la sua umiltà e il suo carattere sportivo e competitivo nel modo più sano che possa esserci.

Un prezioso esempio per gli atleti di domani: un campione che sa riconoscere i propri limiti, quando ce ne sono, e che sa ammettere la sconfitta senza ricercare scusanti.

Lo fece agli Europei di Glasgow 2018 dove si interruppe la catena di vittorie nei 1500 che durava dal 2012 e lo fece ancora l’anno seguente ai Mondiali di Gwangju dopo la sconfitta per mano del tedesco Wellbrock e dell’ucraino Romanchuk.

Alle Olimpiadi sta facendo un miracolo sportivo con la sua sola presenza, perché solo un mese fa è stato ufficializzato della sua mononucleosi, patologia tipica per i nuotatori ma che è devastante per l’organismo e che mette chiunque fuori gioco per almeno 6-8 mesi, talvolta con strascichi che vanno anche oltre.

Lui invece è riuscito ad avere la forza, fisica e mentale, di arrivare ugualmente a Tokyo, ma non è una cosa che deve essere sottovalutata.

Non solo, la finale raggiunta negli 800 stile, seppure con l’ultimo crono utile, potrebbe essere considerata già un risultato straordinario nella sua condizione.

E invece il miracolo sportivo di Greg non è affatto finito, perché nella finale proverà a dire la sua, prima di concentrarsi ai 1500 e poi ancora alla 10 km in acque libere per compiere quell’impresa titanica che si era predisposto dopo Rio 2016.

Il campione olimpico, bimondiale e trieuropeo e primatista europeo dei 1500 ritornerà in vasca nella notte italiana di giovedì, ripartendo dal 7’47”73 nuotato nelle batterie.

Il tecnico federale Fabrizio Antonelli che lo segue la sa lunga e avrà escogitato insieme al suo atleta la tattica più adatta per provare ad affrontare questi Giochi nel miglior modo possibile in questo momento.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Un altro atleta al posto suo, probabilmente avrebbe rinunciato.

Ho fatto abbastanza fatica, ma sono contentissimo di essere in finale e sapevo che sarebbe stata sofferta oggi – ha dichiarato Paltrinieri – Voglio vivere gara per gara. In finale tutto può accadere. Fino a pochi giorni fa la situazione era critica: non sapevo come sarei arrivato e se sarei riuscito a partecipare alle Olimpiadi. Sono qua adesso e me la giocherò.

Adesso cercherò di riposare in questo giorno e mezzo, per esprimere tutto quello che ho giovedì. In tutto il periodo in cui ho avuto la mononucleosi, sono rimasto sempre positivo. Sono stato praticamente un mese fermo ed arrivare a Tokyo a fare 7’47” è quasi buono. L’unica cosa che posso promettere e che lotterò con tutto me stesso”

Discorso diverso per l’ex compagno di allenamento al Centro Federale di Ostia lasciato da Greg ormai da un anno, Gabriele Detti.

Ho fatto tanta fatica fin dal primo metro – ha spiegato il livornese – È stata una prova in linea con l’andamento degli ultimi due anni. Adesso farò un paio di gare ai Categoria di Roma ad agosto e poi penserò alla prossima stagione. In questi giorni sarò sugli spalti, per supportare tutta la squadra e in particolare Greg”

Ammissione non da poco quella di riconoscere un andamento non ottimale negli ultimi due anni e che delinea in Detti la grande umiltà che lo contraddistingue.

Non bisogna dimenticare che l’atleta del CS Esercito e In Sport Rane Rosse ha avuto a che fare anche con il Covid con conseguente stop, che certamente ha pregiudicato e condizionato la sua preparazione.

Al riesame di Detti però, si aggiunge una dichiarazione pubblica del tecnico Stefano Morini che attraverso i suoi social ha affermato:

Sono desolato di aver coinvolto i miei ragazzi nel peggior anno della mia vita professionale e nella peggior Olimpiadi che ho vissuto e non sono poche. Mi dispiace anche per tutti i tifosi italiani che hanno dovuto assistere a delle performance non all’altezza delle aspettative. Scusate”

paltrinieri-provera-limpresa-detti-rammaricato

Anche in questo caso l’umiltà che contraddistingue il tecnico federale livornese è emersa ancora una volta.

Orari, Diretta TV e dove guardare le Olimpiadi – clicca qui

Clicca qui per il Programma Gare Nuoto

Clicca qui per le Iscrizioni Gara Nuoto Italia

Elenco Iscritti Giochi Olimpici Tokyo 2020 Nuoto in vasca – clicca qui

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine