Exploit di Giulia Ghiretti, Record Italiano e finale Paralimpica con il quarto tempo nei 50 farfalla S5!

Primato migliorato anche per Alessia Berra che conquista la finale dei 200 misti SM13. Saranno sei gli Azzurri in corsa per la gloria nelle gare di stanotte

L’aria di festa scaturita dalle due splendide medaglie d’argento vinte ieri da Francesco Bettella nei 100 dorso S1 e Federico Morlacchi nei 400 stile libero S9 – clicca qui per le notizie dettagliateè già svanita in questa mattinata della terza giornata di Paralimpiadi che ha visto gli Azzurri concentrati a proseguire positivamente nella competizione e l’effetto è stato immediato, rappresentato al meglio dai due Record Italiani infranti con la super prestazione di Giulia Ghiretti ed Alessia Berra.

I primi Azzurri a scendere nella vasca dell’Aquatics Stadium di Rio sono stati però quelli impegnati nei 50 stile libero S6, Francesco Bocciardo che ha chiuso 13esimo con 33”16 e Marco Dolfin che non va oltre il 21esimo posto con 36”05, entrambi fuori dalla finale, ma entrambi impegnati in questa gara con l’unico obiettivo di rodare al meglio i loro motori in vista delle gare in cui puntano veramente. Per la cronaca, gara di qualifica dominata dal cinese Hongguang Jia con 29”66 davanti al colombiano Nelson Crispin Corzo con 29”68 e al cubano Lorenzo Perez Escalona con 30”24.

Meglio le batterie dei 50 stile libero S6 femminili che hanno promosso in finale per il rotto della cuffia la campionessa del mondo di Montreal 2015 Emanuela Romano che segnando 37”04 è riuscita ad entrare in finale con l’ultimo posto disponibile.Davanti a tutte si piazza l’ucraina Yelyzaveta Mereshko con il nuovo Record Paralimpico di 33”53, seguita dalla connazionale Viktoriia Savtsova con 34”68 e dalla britannica Ellie Robinson con 34”99.

Doveva essere semplicemente la gara in cui rompere il ghiaccio per Giulia Ghiretti (nella foto principale) ed invece nelle batterie di qualifica dei 50 farfalla S5 l’emiliana tesserata Ego Nuoto e Fiamme Oro Roma ha offerto uno splendido exploit nuotando in 48”33 con il quale ha migliorato il suo Record Italiano spazzando via il precedente di 49”07 registrato ai Mondiali di Glasgow 2015. Il crono segnato dalla Ghiretti vale il quarto di accesso alla finale in cui partirà favorita la cinese Xu Xihan che ha segnato 43”90, seguita dalla magiara Reka Kezdi con 46”13 e dalla spagnola Teresa Perales con 47”73.

Nella stessa specialità al maschile era sceso in vasca anche l’altro Azzurro Andrea Massussi che però ha chiuso in 48”21, lontano dal suo personale, che vale il 14esimo crono che lo vede ampiamente fuori dalla finale, conquistata con il miglior crono dal cinese He Shiwei con 35”74 davanti allo statunitense Roy Perkins con 35”75 e al brasiliano Daniel Dias con 36”86.

Fa registrate il secondo miglior crono di accesso alla finale dei 50 dorso S3 il partenopeo Vincenzo Boni che nuota in 47”16, ben lontano dal suo migliore che è attuale Record Italiano, alle spalle dell’ucraino Dmytro Vynohradets’ con 45”97.

«Visto che conoscevamo già i tempi che si sarebbero nuotati, ho cercato di gestire e conservare le forze per la finale di questa sera – ha dichiarato Boni – Spero di fare bene questa sera, riscattando la mia prestazione negativa della staffetta di ieri. »

alessia-berra-paralimpiadi-rio-2016Nei 200 misti SM 13 riesce a raggiungere la finale anche Alessia Berra (nella foto a destra) che chiude in 2’36”39 migliorando il Record Italiano da lei stessa detenuto con 2’36”65 registrato ai recenti Europei di Funchal. Non sarà una finale facile visto che il miglior crono lo ha segnato l’uzbeka Fotimakhon Amilova con 2’24”43 che vale il nuovo Record del Mondo, seguita dalla statunitense Rebecca Meyers con 2’29”88 e dall’altra uzbeka Shokhsanamkhon Toshpulatova con 2’30”16.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

«Meno male – dichiara Alessia Berra a fine gara – So che non era facile entrare in finale. Ho fatto il mio tempo migliorando di qualche decimo e adesso spero di fare un po’ meglio in finale, nonostante il Record Italiano già stabilito stamattina.»

Ottima prestazione anche per Riccardo Menciotti che entra in finale dei nei 100 dorso S10 nuotando in 1’02”63, un solo centesimo sopra il Record Italiano dell’Azzurro. Il miglior crono lo segna l’ucraino Maksym Krypak a suon di Record del Mondo toccando la piastra a 58”25.

In chiusura i 400 stile libero S11 femminili che vedono primeggiare nelle qualifiche l’Azzurra Cecilia Camellini che chiude in 5’19”17 lontana dal gruppo che la insegue, guidato dalla francese Liesette Bruinsma con 5’20”04 e dalla sua rivale storica, la tedesca Daniela Schulte con 5’27”41.

«Stamattina è andata molto bene dichiara Cecilia Camellini a fine gara Sono ancora sbalordita dell’ottimo tempo che ho fatto e spero che anche nelle prossime gare possa riuscire a tirar fuori questa cattiveria. I 400 stile sono una gara che ho preparato solo dopo gli Europei ed ora sta riuscendo bene.»

Fuori l’altra Azzurra in gara Martina Rabbolini che ha chiuso 11esima con 5’51”70.

«Mi sentivo bene e pensavo che la finale potesse essere abbordabile in 5’55” dichiara la Rabbolini a fine gara Sono comunque contenta di essere qui, mi sono divertita e questo è stato bello. Spero di far bene e di divertirmi anche nelle altre gare. Ci tengo a ringraziare il mio allenatore che purtroppo non a Rio con me.»

In questa mattinata di gare sono stati inoltre realizzati altri due Record del Mondo, ad opera del colombiano Carlos Serrano Zarate con 1’14”01 nei 100 rana SB7 e della cinese Peng Qiuping con 49”91 nei 50 dorso S3, oltre a due Record Paralimpici siglati dalla statunitense Elizabeth Marks con 1’28”33 nei 100 rana SB7 e dal bielorusso Ihar Boki con 2’06”13 nei 200 misti SM13.

L’appuntamento per le finali di stanotte è fissato a partire dalle 22.30 ora italiana, con ben sei italiani che saranno dunque impegnati in gara alla ricerca della gloria!

La Pagina Facebook ed il sito web ufficiale della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico diretti dal Responsabile Ufficio Stampa Giada Lorusso in sito a Rio, pubblicheranno tra l’altro, anche in tempo reale, informazioni, notizie e i dietro le quinte dei Giochi ai quali prenderanno parte 21 atleti.

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per approfondire sull’argomento Classi di Disabilità Atleti

Clicca qui per l’Elenco Convocati della squadra Azzurra

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine